Top&Flop

Tutti i top ed i flop musicali dell’ultima settimana

I TOP:

  • CUORE SPARSO – Giusy Ferreri: dopo un Sanremo non all’altezza a causa di una canzone senza mordente, Giusy Ferreri tira fuori da un bel disco come Cortometraggi‘ una delle tracce migliori per la rotazione radiofonica. La firma di Giovanni Caccamo si avverte ma è soprattutto il gusto pop-rock della Ferreri ad uscire nuovamente allo scoperto con classe, potenza e determinazione. Il ritornello consente alla voce della cantante di esprimersi in tutte le sue diverse sfumature e porta al brano quella verve di cui ogni pezzo pop necessita per farsi notare. Forse non così attuale e contemporaneo nei suoni o nella testualità ma questo è uno dei brani pop più belli degli ultimi tempi se per pop intendiamo questo.
  • MILLE STELLE – Nada: la colonna sonora dell’ultima fiction di Rai Uno, ‘Noi’, arriva finalmente in radio grazie alla voce calda e narrativamente intensa di Nada che torna così a raccontare l’amore. Era da tempo che la cantautrice toscana non si mostrava così accessibile al grande pubblico. Pur risultando, però, aperta al gusto nazionalpopolare Nada rimane capace di parlare con una soffice classe alla pancia di un cantautorato femminile di cui abbiamo sempre più bisogno.

Sangiovanni

  • CIELO DAMMI LA LUNA – Sangiovannici aveva abituato alle hit il buon Sangiovanni che, per anticipare il suo nuovo album d’inediti, si propone in una dark-ballad contemporanea che sfrutta suoni sintetici ed il racconto di un’inquietudine inedita nel suo racconto. Chapeau per il coraggio di essersi guardato dentro, aver tirato fuori un’intimità così sorprendente ed essere riuscito a metterla in musica in un qualcosa di penetrante.

I FLOP:

  • PIANGO SULLA LAMBO – Guè e Rose Villain: Le coppie che si ripropongono non sono quasi mai un qualcosa di positivo o “sincero”. In questo caso la sensazione è che Guè e Rose Villain abbiano scelto la formula del remake dopo il successo di ‘Chico’ per andare sul sicuro sfruttando linguaggi, figure e formule precostituite proprio per non correre troppi rischi. Il brano è gradevole all’ascolto ma suona come un qualcosa di preventivato.
  • LA PIOGGIA ALLA DOMENICA – Vasco Rossi e Marracash: il Blasco mai aveva ospitato un duetto in un proprio album e ancor meno ne aveva fatto un singolo radiofonico. La scelta di Marracash si rivela comunque astuta perchè va a pescare nel genere (conveniente) del rap un numero uno assoluto. A deludere, però, è il brano che non si fa notare per essere tra le cose migliori nè dell’uno nè dell’altro e si rivela, dunque, un’occasione sprecata per entrambi.
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.