Top&Flop

Tutti i top ed i flop dell’ultima settimana

I TOP:

Dorado – Mahmood & Sfera Ebbasta feat. Feid: Un pezzo freschissimo ed arabeggiante cantato dai king dello streaming. Paesaggi torridi vengono evocati in un ritmo che non potrà mai più uscirvi dalla testa. Una Calipso con meno pretese, ma comunque buone.

Piña Colada – Margherita Vicario feat. Izi: Una delle migliori giovani promesse della musica italiana torna a stupirci cambiando nuovamente genere ed abbracciando le melodie latine. Un Izi non proprio in formissima ma che non toglie niente ad un brano trascinante che, come sempre, denuncia problemi sociali sulle basi più disperate.

Sirene – Levante: Claudia Lagona non vuole essere banale e propone un pezzo che di tormentone classico non ha nulla ma che vuole parlare della quarantena e del lockdown in un modo diverso dal solito, che proviene dal cuore, e che parla di sirene come quelle delle ambulanze che si sono sentite fin troppo spesso in questi giorni, invece delle leggendarie creature marine. Magistrale.


Emergenti TOP

Lentamente – Cara: La giovane Anna torna con un brano ipnotico, in cui da libero sfogo alla sua creatività, dimostrandosi nuovamente una delle migliori promesse della musica italiana, anche come immagine.

Banco Frigo – GREMM: Un tappeto di sintetizzatori che mischia indie ed elettronica ci aspetta dietro la soglia del nuovo brano di Gremm. La magia di innamorarsi dopo pochi sguardi è narrata con sapiente abilità, per accompagnarci lungo l’estate.


I FLOP:

La canzone dell’estate – Luca Carboni: Nonostante il titolo questo pezzo è una delle prove meno riuscite di Luca Carboni, senza la forza e l’energia che avevano avuto le precedenti uscite o anche solo Canzone Sbagliata. 

Un concerto in streaming a pagamento: Probabilmente spenderò la cifra per Heroes, il concerto benefico all’Arena di Verona, ma resta comunque il fatto che pagare per vivere le emozioni di un live da dentro casa è una scelta quantomeno discutibile e che farà scrollare diversi capi, rischiando di guadagnare meno di quello che meriterebbe.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.