Top & Flop, settimana 35 del 2019: convincono i ritorni di Mahmood e Mameli

Torna questa rubrica dopo la pausa estiva, con alcune uscite decisamente interessanti

I TOP:

Barrio – Mahmood: Il talento dell’anno torna con il suo stile caratterizzato da stilemi orientali, con una forte propensione all’elettronica, all’urban e senza rinnegare il pop. La canzone è orecchiabilissima ed è più adatta alla stagione estiva che a quella autunnale e conferma il giovane italo-egiziano come una delle garanzie del futuro discografico italiano, anche spendibile all’estero.

Mama (Roshelle feat. Lele Blade): La ragazza “rosa naturale” lanciata dalla decima edizione di XFactor, ritorna con un pezzo che mischia diversi stili, dall’elettronica al reggaeton alla trap, dimostrando uno stile innovativo. Peccato solo per la presenza di Lele Blade, che invece di essere un valore aggiunto risulta quasi sgradevole.

Anche quando piove (Mameli feat. Alex Britti): Una canzone che profuma di tradizione italiana ma con un sapore modernissimo. I due cantautori, incontratisi ad Amici, uniscono le loro voci e le loro penne per un pezzo dolce, commovente e delicato, che entra lentamente nella coscienza dello spettatore, regalando un’atmosfera da pioggia e da amori giovanili.

I FLOP:

Tinta – Greta Menchi: Ammetto che il pezzo ti rimane in testa, con quel suo ritornello martellante ma tutto il resto è da buttare. Ennesima spazzatura generata da chi si crede cantante ma non lo è. Testo insensato, produzione appena sufficiente e ovviamente vocalità da dimenticare. Bocciatura su tutta la linea.

Libertà – Rocco Hunt: Il disco in sè non è brutto, anzi alcuni pezzi (il duetto con i Boomdabash su tutti) sono veramente gradevoli. Il problema è che per farti perdonare tutto il post sul ritiro e la lunga attesa, devi fare decisamente di più che il compitino, devi puntare al bacio accademico. Grandissima delusione, ci si aspettava un disco memorabile, invece è solo un disco rap carino.

Quelli come me – Modà: I Modà provano a ritornare cercando in tutti i modi di ammiccare al loro vecchio pubblico ma allo stesso tempo provando a raccogliere nuovi ascoltatori. Non funziona. Peccato.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.