Top&Flop

Tutti i top ed i flop dell’ultima settimana musicale

I TOP:

Mantieni il bacio – Michele Bravi: Un brano intenso e toccante che tocca le corde del cuore. Lo stile ballad è completamente al servizio della voce di Michele ed un arioso accompagnamento sinfonico che culla l’ascoltatore. Un brano che mostra perfettamente le capacità di Michele e ci apre uno spiraglio sulle emozioni del disco, in uscita domani.

Cattive Stelle – Francesca Michielin (feat. Vasco Brondi): Un connubio inaspettato ma efficace con le voci dei due cantautori che riescono ad amalgamarsi con dolcezza ed eleganza. Vasco Brondi non è tipo da duetti ed essersi prestato a questa operazione è un segnale di come ormai Francesca Michielin sia nell’Olimpo della musica leggera d’autore italiana. Qualche strizzata d’occhio a ‘Se piovesse il tuo nome’ c’è ma glielo si perdona facilmente.

Francesca Michielin Vasco Brondi

BRIGATABIANCA – Samuel: Non è un disco perfetto e alcune canzoni sembrano un po’ delle scartine da altri progetti ma è indubbio che il secondo disco solista di Samuel sia un concentrato di energia e ritmi intensi. Pezzi ballabili, figli dello stile Subsonica, senza essere mai troppo fuori posto come ‘Il codice della bellezza’. Progetto interessante.

I FLOP:

Plaza – Capo Plaza: Un disco dimenticabile anche per gli amanti del genere. Beat terribilmente ripetitivi che vengono subito a noia, feat internazionali messi lì palesemente solo per fare un favore, testi sprovvisti di qualsiasi capacità lirica. Un fiasco su tutta la linea.

La svolta di Amici: Ci troviamo ormai spesso a criticare su queste pagine ‘Amici’ e la cosa grave è che molto spesso non lo si fa per il lato musicale. Infatti quest’anno si è deciso di congiungere i programmi più famosi di Maria De Filippi creando coppie e dinamiche amorose tra praticamente tutti i membri della scuola. Un’incredibile sollucchero di baci e carezze che non fa bene ad un programma che è sempre più spettacolo che musica.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

By Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.