Top&Flop

Tutti i top ed i flop musicali dell’ultima settimana

I TOP:

Alma – Gaia: Un album particolare, molto anti-radiofonico, con diversi inediti cantati soprattutto in portoghese e dei featuring non semplicissimi da digerire per il pubblico medio. Il disco, però, rappresenta a pieno l’identità di Gaia, il suo essere multietnica e capace di non perdere mai la sua essenza di anima viaggiante. Non per tutti ma da ascoltare entrando nel mood.

Wallah – Ghali: Ghali si dimostra il più grande innovatore del rap Italiano con un pezzo fresco, orecchiabile, pieno di sapori etnici ma sapendo sempre interpretare le mode del momento. Grazie alla partnership commerciale la sentiremo spesso, e giustamente.

Ghali Mille pare

David Guetta ha scelto Annalisa: Annalisa è stata scelta dal grande DJ francese per comparire nella versione per il mercato italiano del suo pezzo Family“, del quale ha riscritto e reinterpretato in italiano le strofe originali. La curiosità di sentire il pezzo è tanta ma non si può che essere orgogliosi che un’artista del nostro paese sia stata selezionata per questo progetto.


Emergenti TOP:

Giorgieness – Mostri: Ho più volte detto su queste pagine quanto il talento di Giorgia D’Eraclea sia un diamante grezzo che va solo saputo estrarre. Ogni sfumatura e velo cantautorale viene esplorato in un complesso intreccio e ragnatela di suoni, pensieri, canzoni e sfoghi verso il mondo che compone l’album. Conoscetela, me ne sarete grati.


I FLOP:

Gli inediti di X-Factor: I peggiori ascolti sulle piattaforme da quando queste esistono. Molti pezzi (di cui qui tutte le nostre pagelle) sono anche gradevoli all’ascolto ma la maggior parte si perde in inutili virtuosismi o dichiarazioni d’intenti, lasciando perdere il primario scopo delle canzoni. Peccato, ma l’edizione potrebbe invece rivelarsi interessante.

Cambia un uomo – Marco Mengoni: Mace e Venerus alla produzione, Daniele Magro alla scrittura insieme allo stesso Mengoni ma il pezzo non funziona. Non decolla mai, si perde in un bicchiere d’acqua. Mengoni dovrebbe riuscire a ritrovare quel perfetto equilibrio tra sperimentazione ed hit che aveva contraddistinto la sua produzione finora.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

By Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

One thought on “Top & Flop, settimana 44 del 2021: Ghali sperimenta, gli inediti di X-Factor non convincono”
  1. No dai me Mengoni è da capolavoro. Necessità di ascolto e fa parte delle canzoni profondi che restano e non le hit che passano per due o tre mesi poi li dimentichi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.