Top&Flop

Tutti i top ed i flop dell’ultima settimana musicale

I TOP:

Marco Mengoni – Materia (Terra): Mengoni raggiunge finalmente l’apice del suo percorso di maturazione artistica e personale. Questa prima parte del progetto scorre liscia, tra passione, emozioni e sentimento. Alcuni brani sono sia classici che moderni risultando perfetti anche per un eventuale Sanremo. I featuring con Gazzelle e Madame riescono ad amalgamarsi perfettamente nel mood del disco. Un’opera d’arte di cui sentiremo parlare anche tra tanti anni.

Rkomi feat. Elodie – La coda del diavolo: Il primo pezzo aggiunto post Taxi Driver è un brano in cui le due voci si amalgamano perfettamente, che riesce ad unire con credibilità lo stile di Elodie con quello di Rkomi. Un ritornello che già rimane in testa ed un beat ipnotico sono gli ingredienti per un ottimo brano per aprirsi la porta del Festival di Sanremo.

Rkomi

Cesare Cremonini – Colibrì: Una delicata poesia al pianoforte registrata ad Abbey Road. Un linguaggio immaginifico ed una struttura che va oltre la semplice canzone ma si mischia quasi con la fantascienza ed il sogno. Non per tutti ma per quelli che se la sanno godere.

Il cast di Sanremo 2022: Svelato all’improvviso in un anticlimatico TG della sera, Amadeus è riuscito a fare il colpaccio inserendo vecchie e nuove glorie, idoli delle classifiche e cantanti emergenti, in un cast che riesce ad accontentare tutte le età ed a saziare le vendite. Si prospetta una gara interessante e senza vincitori annunciati. E chissà se ci saranno altre sorprese.


I FLOP:

Coez – Volare: Un disco che decolla solo nei feat con dei brani tra il malinconico e lo sperimentale, con delle produzioni spesso azzardate. Dispiace che fallisca il salto verso la completa maturità artistica. Resta però un album che amerete tantissimo se siete dei fan del cantante romano.

Elettra Lamborghini – A mezzanotte: Continua la lunga scia dei tormentoni di Natale, stavolta però fallendo. ‘A Mezzanotte’ è una canzoncina simpatica, con un mood sfacciatamente anni ’80 con però la concessione dell’autotune. Da canticchiare sotto la doccia ma niente di più.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

By Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.