Top&Flop

Tutti i top ed i flop dell’ultima settimana musicale

I TOP:
  • I biglietti andati a ruba dei Pinguini Tattici Nucleari: non contenti di aver mandato sold-out San Siro in appena ventiquattrore, il gruppo capitanato da Riccardo Zanotti annuncia una nuova data allo Stadio Olimpico di Roma e la sensazione è che presto dovranno seriamente pensare ad un vero e proprio tour negli stadi italiani o a dei raddoppi nei due già programmati. Se a distanza di così tanti mesi le date sono già sold-out sarà difficile tenere a bada i fan per tutto questo tempo con un album in arrivo.
  • Alex – Mano ferma: l’ex amico di Maria torna in radio con un singolo che anticipa il suo nuovo album e lo fa scegliendo la firma di Saverio Grandi che ben si rapporta con il carattere melodico della sua scrittura e della sua voce. Non è la canzone della vita ma tiene fede a tutte le promesse di classicità e di racconto viscerale dell’amore di un artista orgogliosamente pop, melodico e tradizionale.
  • gIANMARIA – I bambini: non ha vinto X-Factor ma è probabilmente la cosa più interessante che quel palcoscenico ha visto nelle ultime (disastrose) edizioni. Il suo nuovo singolo non è l’esempio di quello che le radio desirerebbero trasmettere nell’alta rotazione ma ha, tra i propri versi, una poetica così viscerale e autentica che è difficile resistergli. Quando si dice saper usare le parole…
I FLOP:
  • Lorenzo Fragola e Mameli – Testa x aria: i due cantautori siciliani sono giunti al proprio quarto singolo congiunto eppure nemmeno questa volta convincono appieno e, anzi, compiono un piccolo passo indietro rispetto alla più funzionale proposta estiva su Luna fortuna. L’amicizia che li lega è palpabile come anche il bellissimo e terapeutico messaggio che sottostà al brano ma la canzone non esalta per davvero nè l’uno nè tantomeno l’altro. Il più stretto in questi panni è probabilmente Lorenzo Fragola che da troppo tempo è orfano di un pezzo che si faccia davvero ricordare. Siate amici ma lasciate stare la musica fatta insieme.

Lorenzo Fragola Mameli

  • Myss Keta e Malena – Scandalosa: dopo la fortuna estiva su ‘Finimondo’, Myss Keta ci riprova in compagnia di Malena invocando la trasgressione. La famosa pornostar, in realtà, si limita ad un cameo parlato sul finale e le luci rosse non si accendono mai per davvero. La Myss ha dalla sua un personaggio forte ma non sempre riesce a coniugarlo ai pezzi giusti.
  • Vasco Rossi – Patto con riscatto: Vasco è Vasco anche quando tira fuori una canzone che non ne esalta la grandezza. Questo quarto singolo estratto dal suo ultimo album d’inediti non è davvero tra le sue cose più indimenticabili e finirà probabilmente presto al di fuori delle cose ricordate anche dai fan più accaniti del Blasco.
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.