Top&Flop, settimana 46 del 2019: Mina non brilla con Fossati, Alberto Urso in trappola

Tutti i top ed i flop musicali dell’ultima settimana

I TOP:

  • Puoi leggerlo solo di sera (Modà). Kekko e soci rilasciano di già il loro terzo singolo dal nuovo album d’inediti puntando, stavolta, su di una ballata profondamente melodica e delicata nei suoi suoni e nelle sue espressioni. Certo, i grandi fasti della band sono ormai lontanissimi e gli errori commessi a livello commerciale negli ultimi anni pesano come macigni sull’andamento di un disco che non rimane di certo nella memoria del pop italiano ma che in episodi come questo (pochi, ahimè) si lascia ascoltare e gustare con passione.
  • I fan di Emma. Finalmente il fanclub dell’artista salentina dimostra di esistere e di essere davvero dalla parte della voce di ‘Io sono bella’. In poche ore inondano Twitter con una domanda che tutti vorremmo vedere con una risposta chiara e definitiva: chi decide o meno l’inserimento di alcuni brani nelle playlist digitali di Spotify (la piattaforma da cui dipende oramai il 60% del mercato discografico italiano) e che cosa bisogna fare per essere inseriti o meno in queste playlist? Lode ai fan di Emma che si sono fatti sentire con educazione e giudizio di merito per una questione che riguarda tanti, tantissimi altri artisti (affermati o meno).

I FLOP:

  • Tex Mex (Mina e Ivano Fossati). Quando Mina, di recente, annunciò la sua nuova collaborazione con Adriano Celentano si scatenò la gioia generale per il ritorno della coppia che alla fine del secolo scorso battè ogni record di vendita. Quando Mina ha annunciato l’accoppiata con Ivano Fossati, invece, l’accoglienza è stata piuttosto tiepida forse anche e soprattutto perchè l’Italia è un Paese che ancora deve imparare a rendere il giusto merito agli autori e crede che i cantanti le canzoni se le scrivano da sè (non lo fanno nemmeno quando dicono che, in realtà, lo hanno fatto loro). Per legittimare, dunque, questa unione sarebbe stato necessario uno dei tanti “pezzi della vita” che Mina ha cantato e che Fossati ha scritto per i più grandi interpreti della canzone nostrana. Il “pezzo della vita”, invece, non c’è e questo primo singolo è piuttosto normo-dotato il che sgonfia ancor di più il progetto. Peccato.
  • Il sole ad est (Alberto Urso). L’ultimo vincitore di Amici di Maria de Filippi torna con un nuovo album d’inediti di cui, in realtà, pochi hanno sentito parlare vuoi perchè il primo singolo estratto è passato totalmente inosservato nelle radio, nelle piattaforme digitali e nelle classifiche degli acquisti dove nemmeno i fan si sono fatti valere o perchè, in questi mesi, l’appeal del giovane tenore è già notevolmente sceso. Le grandi firme coinvolte nel progetto (Ermal Meta e Kekko dei Modà su tutti) non sono abbastanza per superare l’impressione di un cantante lirico (ha studiato quello per una vita) imprigionato dentro il mondo musicale sbagliato (il pop) per mezzo di canzoncine banali e prevedibili che assai raramente danno l’impressione di essere state scritte appositamente per la bella voce di Messina. La bella voce non basta, ci vogliono le canzoni.
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.