martedì, Luglio 16, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Tour nell’autunno 2023 nei club per Motta – Date e biglietti

Spettacolo in cui verrà mostrata una nuova chiave live dell’artista

Nuova musica e nuove esperienze live per Motta. Il cantautore toscano ha, infatti, da poco pubblicato il suo nuovo singolo “Anime perse” – con al centro due figure che faticano a gestire la loro condizione tossica ma ritrovano nell’amore la speranza – e, durante il prossimo autunno, sarà protagonista di un tour nei club con uno spettacolo che mostrerà una nuova chiave live dell’artista toscano.

Voglio sentire – dichiara Motta – le vertigini: voglio tornare ad emozionarmi, liberandomi da tutto ciò che avevo fatto, come se le facessi per la prima volta. Ho fame, come se avessi smesso di mangiare per lungo tempo. Quando sento che qualcosa mi emoziona non mi è più necessario capire il perché: non capisco e non voglio capire, voglio solo sentire“.

Date |

  • 27 ottobre 2023 – LIVORNO – The cage
  • 9 novembre 2023 – MILANO – Magazzini generali
  • 10 novembre 2023 – TORINO – Hiroshima Mon Amour
  • 11 novembre 2023 – RONCADE (TV) – New Age
  • 17 novembre 2023 – FIRENZE – Viper
  • 18 novembre 2023 – BOLOGNA – Estragon
  • 23 novembre 2023 – POZZUOLI (NA) – Dual Beat
  • 24 novembre 2023 – CIAMPINO (RM) – Orion

Acquista qui i tuoi biglietti |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.
Nick Tara
Nick Tara
Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.