L’insolita coppia per un nuovo singolo in radio dal 17 gennaio

Vinicio Capossela torna con un nuovo singolo dal titolo + peste in collaborazione con Young Signorino, disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali a partire da venerdì 17 gennaio, brano che la rielaborazione del pezzo La peste, contenuto nell’ultimo album del cantautore Ballate per uomini e bestie, uscito nel 2019.

“La peste dell’odio in rete, della delazione, della diffamazione, del linciaggio, dello squadrismo, dell’oscenità esibita, del circo massimo del like o dislike, del mascheramento, della fake news, delle virulenze epidemiche, ha per me in musica il suono dell’autotune, della trap dei nativi digitali. Volevo contaminare con questo suono il tema e lo svolgimento e così ho cercato l’artista che più stimo nella globosfera della rete contemporanea, il giovin signore Young Signorino. – racconta proprio Capossela – Gli ho consegnato il pezzo così che lo contagiasse aggiungendoci altra peste, la sua, a generare bacilli e anticorpi. “La cura non è l’aspirina, crea il tuo clima, resta in cima che la peste si arrampica” ha cantato e “pestami ma non muoio. Il suono è di FiloQ e riprende la tribalità medieval-orientale della zurla e dei flauti della versione originale. E poi c’è lui. Signorino è di una purezza disarmante. Un purissimo figlio di Satana, come candidamente afferma. Anzi è Candide lui stesso. È l’ultimo dei dadaisti. È primitivista, semplifica e semplificando offre forza alle parole. I segni della vita e le credenze se li è scritti in faccia, per rivelare più che per nascondere. Abbiamo messo una musica in una bottiglia e ci è tornata indietro così. Più peste. Buone peste. Fategli un cazzo di urlo”.

Il brano, accompagnato dal videoclip la cui regia è stata curata da Daniele Martinis, è figlio dell’incontro tra i due artisti che è avvenuto durante lo Sponz Fest 2019, festival di cui proprio Capossela è direttore artistico da ormai sette anni.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Di Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.