domenica, Aprile 21, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Will a Sanremo 2023 con “Stupido”, tutto quello che c’è da sapere

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto alla gara del Festival di Sanremo per Will, già divenuto noto ai più giovani appassionati di musica attraverso i social ed un successo sbocciato proprio su TikTok. L’approdo alla kermesse canora ligure si deve alla vittoria della fase di Sanremo Giovani che, con altre 5 proposte, gli ha consentito il passaggio all’Ariston.

IL BRANO:

Per la sua partecipazione a Sanremo 2023, Will punta sul brano intitolato “Stupido“. A firmare il testo della canzone è lo stesso Will. La musica, invece, è stata composta da Simone Cremonini Andrea Pugliese.

Will

COME NE PARLA LA STAMPA:

Valentina Colosimo per Vanity Fair:

«Ma a volte io mi sento stupido, volevo tutto il pianeta stringerlo in una mano». Una ballad perfetta per Tiktok. Voto: 5

Elisabetta Esposito per La Gazzetta dello Sport:

Canzonetta che nel panorama generale potrebbe anche piacere. Ma “siamo ferite che ballano” è un verso che merita, anche se “e divento pure un po’ banale” rischia di essere comunque più appropriata. Voto: 5

Andrea Laffranchi per Corriere.it:

Lasciamo la parola testo: «del resto divento un po’ banale»: una ballad più vecchia dei 23 anni dell’interprete. Voto: 5

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.43 / 10 (28° posizione generale)

QUOTE SNAI:

155.00 (24° posizione generale)

COVER PER LA 4° SERATA:

Cinque giorni (Michele Zarrillo) con Michele Zarrillo

IL NUOVO ALBUM:

Al momento non è stato annunciato alcun nuovo album d’inediti per Will.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

TESTO DEL BRANO:

STUPIDO
di Will – Simone Cremonini, Andrea Pugliese
Edizioni Eclectic Music Publishing/Thaurus Publishing/Starpoint International/Universal Music Publishing Ricordi – Milano – Roma – Milano

La nostra storia non è andata come pensi tu
Ti mentirei se ti dicessi non ti penso più
Io in verità mi sono perso
Per me sei il mare aperto
E l’odio è una corrente che ci tira giù
Ti chiedo scusa se poi annego in una lacrima
Ma non riesco a voltare pagina

Parole parole non bastano, siamo occasioni che passano,
Siamo dolori che canterò, so che se torni non basterò
Siamo ferite che ballano, io non sopporto chi parla no,
Siamo dolori che canterò e so che se torni non basterò
Ma a volte io mi sento stupido
Volevo tutto il pianeta stringerlo in una mano
Volevo fare il poeta, ora l’essere umano
E divento pure un po’ banale
Come dirti che se non ci sei non so che fare
E poi ti chiamo subito
Ma dubito che tu voglia rispondermi
Ora che non sei più parte di me

Ora mi chiedo che cosa farai da grande
Ormai ti vedo andare sempre più distante da me
E so che forse tu lo trovi divertente, ma non mi è rimasto niente,
Se non qualche ricordo di noi
Il tempo può andare all’indietro se vuoi
Anche se

Parole parole non bastano, siamo occasioni che passano,
Siamo dolori che canterò, so che se torni non basterò
Siamo ferite che ballano, io non sopporto chi parla no,
Siamo dolori che canterò e so che se torni non basterò
Ma a volte io mi sento stupido
Volevo tutto il pianeta stringerlo in una mano
Volevo fare il poeta, ora l’essere umano
E divento pure un po’ banale
Come dirti che se non ci sei non so che fare
E poi ti chiamo subito
Ma dubito che tu voglia rispondermi
Ora che non sei più parte di me

E a volte io mi sento stupido, ma ruberò le lacrime che ti porta via il vento
Lo sai come mi sento, perché so che mi senti, nel pieno della notte
Mi tremerà la voce, darò la colpa al freddo
E non tornerò

E divento pure un po’ banale
Come dirti che se non ci sei non so che fare
E poi ti chiamo subito
Ma dubito che tu voglia rispondermi
Ora che non sei più parte di me

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.