domenica, Maggio 26, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Willie Peyote, senza censure contro il sistema

Nessun trucco, nessun inganno, va diritto al punto, Willie Peyote che, sul suo account social, ha annunciato il suo nuovo brano, Giorgia nel Paese che si meraviglia, disponibile su tutte le piattaforme da mezzanotte.

Il rapper-cantautore  che riesce a sempre a condensare, in un provocatorio mix, cinismo, ironia e denuncia sociale, ha voluto dire la sua su una festività che, mai come quest’anno, ha suscitato un dibattito politico e sociale molto acceso, alla luce degli ultimi eventi, con il suo tipico sound che spazia molto oltre quello dell’hip hop classico.

“Questa è la storia di un amore mai veramente finito: quello tra una parte d’Italia e il fa$cismo.

Come quando due ex fidanzati si rincontrano dopo tanto tempo, basta una scintilla per rianimare la fiamma (rigorosamente tricolore) e farla tornare ad ardere come allora.

A sto giro la scintilla è una donna, madre e cristiana.

Questa è Giorgia nel Paese che si meraviglia.

La trovate su Spotify e tutte le piattaforme.

Buon 25 aprile. Sempre”

Questo il testo della canzone:

Che sorpresa rincontrarti a caso
C’ho sperato, ma non ci pensavo più
Un minuto dopo già ti amo
Come se non fosse mai cambiato
Non hai testa
E se è reciproco, non mi interessa
E mi trasformi, sento il cuore a destra
Sei una voragine che ora si apre dentro di me
Tanto il tempo non può cancellare
Torna tutto come mi hai insegnato tu
Tu che hai sempre detto: “Pane al pane”
Ma è per questo che mi hai conquistato
Che sei onesta
E sei tutt’uno, la Bella e la Bestia
E mi saluti con la mano dеstra
Sei una voragine perché sеnza di te mi sento fragile

Sogno altri vent’anni insieme
Ho troppa nostalgia di quest’amore forte
Le cose di una volta
Quanti bei ricordi, il passato è una bugia
Ma ce lo raccontiamo, altri vent’anni insieme
Ora che sei mia
Mi tiri fuori il peggio, e ora mi riconosco
Io torno me stesso, e il resto è una bugia
Questo amore è una bugia (Questo amore è una bugia)
Dimmi un’altra bugia (Dimmi un’altra bugia)
Credo ad ogni tua bugia

Ritorneremo, prima o dopo

Ho fatto finta di essere cambiato
Più tranquillo, di aver moderato un po’
Di nascosto io ti ho sempre amato

Non l’ho detto, prima era vietato
Ma ora è festa e sei tornata finalmente, resta
Tra i saluti con la mano destra
Non sono l’unico, guarda che pubblico, sono il tuo pungiball

Sogno altri vent’anni insieme
Ho troppa nostalgia di quest’amore forte
Le cose di una volta
Quanti bei ricordi, il passato è una bugia
Ma ce lo raccontiamo, altri vent’anni insieme
Ora che sei mia
Mi tiri fuori il peggio, e ora mi riconosco
Io torno me stesso, e il resto è una bugia
Questo amore è una bugia (Questo amore è una bugia)
Dimmi un’altra bugia (Dimmi un’altra bugia)
Credo ad ogni tua bugia (Credo ad ogni tua bugia)
Questo amore è una bugia (Questo amore è una bugia)
Credo ad ogni tua bugia

Inutile aggiungere altro. Buon 25 Aprile.