casadilego finalisti xfactor

L’incontro con i quattro protagonisti del rush finale della quattordicesima edizione italiana di X Factor 14

Dopo una finalissima andata in scena appena qualche ora fa per i 4 finalisti della quattordicesima edizione di X-Factor è già venuto il tempo di tirare i bilanci e, soprattutto, guardare al prossimo futuro. In conferenza stampa N.A.I.P., Blind, i Little Pieces of Marmelade e Casadilego hanno detto la loro a proposito del loro percorso dentro il talent di casa Sky Uno che ha visto anche l’abbandono definitivo di Alessandro Cattelan che dalla quindicesima edizione non sarà più al timone dello show per dedicarsi a nuovi progetti televisivi.

Ecco che cosa hanno dichiarato i quattro talenti che hanno raggiunto la finalissima di questa particolarissima edizione:

N.A.I.P.

«Lungo tutto il percorso ho continuato a fare il mio, ora ci sarà più tempo per rendersi conto di tante cose. Ad un certo punto c’è stato uno switch, dal terzo live in poi ho mostrato di saper fare anche canzoni, da quel momento in poi c’è stata anche da parte mia una percezione diversa». 

Blind

«Per me è un sogno aver raggiunto il disco d’oro con “Cuore nero”, perchè vuol dire che la gente ha apprezzato tanto la canzone, un sogno che si sta realizzando. Con Emma ormai siamo congiunti, per due mesi abbiamo lavorato tutti i giorni, è nato un bel rapporto, tra noi c’è un sacco di feeling. Mi sono aperto al pubblico, lei è riuscita a farmi togliere di dosso una sorta di corazza che mi portavo dietro da tempo».

Little Pieces of Marmelade

«E’ andata molto bene, ci metteremo un po’ per realizzare quello che è successo. Manuel è stato fondamentale per noi, lui e Rodrigo ci hanno regalato quell’upgrade in più, sono stati molto importanti per il nostro percorso. Ci sono arrivati un sacco di video in cui bambini e ragazzi suonavano il nostro brano, speriamo ritorni la voglia di utilizzare suoni veri e di utilizzare il meno possibile le basi». 

Casadilego

«La mia vita musicale non inizia adesso, bensì una decina di anni fa. A prescindere da come andrà, il successo mi interessa relativamente, quello che è importante per me è fare musica e di questo ne sono convinta al 100%. La musica è sempre stata importante, fondamentale per la mia sopravvivenza. Viverla non più in maniera intima, ma condividerla con altre persone e con il pubblico, per me è qualcosa di nuovo». 

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.