Almanacco musicale del 30 luglio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 30 luglio

1947 – Nasce a Castelleone la cantante Anna Identici
1960 – Umberto Bindi è primo in classifica con “Il nostro concerto”
1961 – Nasce a Milano il cantante Stefano Belisari, frontman degli Elio e le storie tese*
1966 – Nasce a Roma la cantante Flavia Astolfi
1970 – Nasce a Reggio Emilia il chitarrista Massimo Varini
1983 – “Amore disperato” di Nada è in vetta alla hit parade
1984 – Nasce a Genova la cantante Giulia Ottonello
1995 – Nasce a Savigliano il rapper Diego Germini, alias Izi
2010 – Luca Dirisio lancia il singolo “Nell’assenzio”
2017 – “Pezzo di me” di Levante e Max Gazzè debutta nella top10 di EarOne*

*Il personaggio del giorno: Elio

Cinquantasette candeline per Stefano Belisari, alias Elio, storico frontman degli Elio e le storie tese, gruppo che proprio quest’anno si è sciolto definitivamente, dopo aver centrato l’obiettivo dell’ultimo posto al Festival di Sanremo 2018 con “Arrivedorci”. Tra i brani che arricchiscono il vasto repertorio della band ricordiamo: “La terra dei cachi”, “Cara ti amo”, “Il vitello dai piedi di balsa”, “Pork e Cindy”, “Servi della gleba”, “Pippero”, “Born to be Abramo”, “Presidence”, “Shpalman”, “Fossi figo”, “Parco Sempione”, “Storia di un bellimbusto”, “La canzone mononota”, “Dannati forever”, “Complesso del Primo Maggio”, “Amore amorissimo”, “Il mistero dei bulli” e “Vincere l’odio”.

**La canzone del giorno: Pezzo di me

 “…Un altro addio
cadere nell’oblio
cercarsi per un po’ nel whisky di un bistrot
dove si va senza un’idea, dove si va domenica
un giorno in più pensando a chi eri tu
cercando di capire cosa sono io
come si fa di lunedì, come si fa se resti qui
un giorno qualunque mi ricorderò
di dimenticarti dentro ad un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me, aah, aah, aah

È martedì, la vita va così
un giorno tocchi il cielo e l’altro giù nel cesso
che sarà un coca e rum
lo dico qua, non bevo più
tre giorni e poi è subito il weekend a ricordare noi nel film di via col vento
me ne infischio, dici a me

Domani è un altro giorno, dico a te
e poi all’improvviso
mi ricorderò
di dimenticarti
dentro a un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Scivola come immergere il sapone
vuoi darmela a bere la tua vanità
goccioli charme e non mi va di infradiciarmi l’anima
tu che ti lagni dei miei pochi impegni in tema di premure e di filosofia
ma non mi sfiora più un istante
neanche l’idea di chi tu sia
un giorno qualunque ti ricorderò
di dimenticarmi dentro un cestino

Tu sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di me

Sei un pezzo di me
sei un pezzo di me
sei un pezzo di…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.