Amici 16: il Merlo ha perso (il becco) in semifinale - Recensiamo Musica

Amici 16: il Merlo ha perso (il becco) in semifinale

E siamo giunti anche a questo giro alla semifinale. Quinto giudice Gerry Scotti. Non recensirò più gli inediti perché ormai non posso più aggiungere niente di nuovo a quanto già detto nelle millemila pagelle precedenti che trovate tutte su “Recensiamo Musica” nell’apposita sezione “Eventi”. Passiamo, invece, alle esibizioni inedite di questa semifinale:

Caruso (Riccardo): 4.5 No, santo cielo, no. Riccardo ormai ha un target e qua siamo totalmente fuori contesto e fuori misura. Certi capolavori vanno rispettati.

Chiamami ancora amore (Mike Bird): 8. Delicata e struggente la performance di Mike che si diletta perfettamente col capolavoro di Vecchioni. Bravissimo, non era facile.

Emozioni (Riccardo & Elisa): 7 Elisa sopraffina, Riccardo riesce a reggere bene il ritmo di Battisti anche se come sempre non fa urlare al miracolo. Un’esibizione molto buona, rifatta in modo molto emozionante.

Lean On (Federica): 8 Versione abbastanza stravolta della famosa canzone dance. Federica con la sua voce viaggia anche su queste tonalità, dando un mood più spento ma decisamente giusto per la canzone.

Blowin’ in The Wind (Mike): 6.5 Meno presente a sto giro, buonissima la voce, meno il resto, non convince appieno. Certo è che si è misurato con un sommo capolavoro musicale quindi il compito era veramente arduo.

Chandelier (Federica & Elisa): 5.5 Segnatevi sul calendario la prima volta che Federica non mi piace. Si omologa alla voce di Elisa, ogni tanto stonicchia e non riesce a raggiungere le tonalità che raggiungeva Sia. Peccato, si poteva fare di più.

Il conforto (Mike Bird & Emma): 7+ Non mi soffermo su quello che penso di Carmen Consoli rifatta da Emma perché sarebbe un giudizio piuttosto severo e cattivo. La performance di Mike non raggiunge assolutamente i livelli di Tiziano ma il ragazzo non cerca assolutamente di imitarlo, scegliendo invece una strada più sussurrata. Il risultato è di alta fattura, peccato solo per la salentina…

Bridge over troubled water (Riccardo & Elisa): 8 E stavolta diamoglielo sto 8 tondo. Esibizione fatta veramente come si deve, quasi commovente. Bravo in questa occasione il Marcuzzo, le avesse fatte tutte così staremmo parlando di ben altri giudizi.

Stay (Federica): 8 Fede non ha la grinta di Elisa mentre canta questa canzone e non è per forza un male come ripeto spesso. Lei però entra dentro a piccoli passi nell’anima e ti rapisce lentamente. Ormai solo un pongo tremendo potrebbe impedire alla Carta di sollevare quel trofeo.

A muso duro (Mike Bird): 7++ Una versione più moderna, più rap e più scazzata del capolavoro di Pierangelo Bertoli. Ero indeciso se mi fosse piaciuta o meno ma poi ho deciso che meritava e di premiare la performance.

A Mano a Mano (Emma): 6+ Mentre la performance di Elisa su “Bruciare per te” non l’ho votata perché è una canzone che già conosciamo ma semplicemente live, qua Emma si accinge in una cover. E la cosa le riesce piuttosto male a parer mio, non riesce a regalare la giusta intensità al bellissimo brano di Cocciante. Però se pensiamo che questa canzone è stata pure interpretata da Bernabei il mio voto non può essere totalmente negativo.

Se Ancora c’è (Federica): 9 Inedito che non ho giudicato ancora quindi lo faccio ora. La vera Federica in una delle sue tante accezioni. Perfetta.

Arrivederci a questa sera (Mike): 8+ È il mondo di Mike in cui lui può cantare ed occhieggiare un po’ con stile. Peccato sia la penultima volta che lo sentiremo.

Skinny Love (Mike): 8.5 Il giovane Merlo chiude con la sua migliore performance mai vista in quello studio. Goodbye, son sicuro che il contratto con la Universal ti porterà ad una lunga carriera.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un’altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere.
Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *