Amici 20 di Maria de Filippi |recensiamomusica.com

Diamo tutti i voti alle esibizioni di canto della prima puntata di questa edizione

Prima puntata del serale della ventesima edizione di Amici di Maria de Filippi. Regolamento tutto rivisto, giuria del tutto innovativa e concorrenti tutti da scoprire per il talent show canoro più longevo della televisione italiana. Andiamo a dare i voti alle singole esibizioni.

  • ENULA – La bambola: Un grande classico della tradizione musicale italiana (Patty Pravo) rivisitata a modo proprio. Bello l’arrangiamento, bella la scelta di distendere la dimensione vocale e di attualizzare il tutto andando in questa direzione. VOTO: 7
  • SANGIOVANNI – C’era una volta una gatta: Lui è giovane. Non solo anagraficamente ma anche musicalmente. Questa sua esibizione lo testimonia. Il risultato è gradevole, piacevole e musicalmente accattivante. Funzionerà tra i giovanissimi (a prescidere da come canterà). VOTO: 6
  • TANCREDI – Therefor I Am: Lui ha una personalità ben definita che si adatta perfettamente al brano prescelto. Funziona e gioca tutte le sue carte per convincere sul piano dell’attualità. Ottima esibizione, comprese le barre scritte appositamente. VOTO: 7.5
  • GAIA – : Lei ha una bella canna vocale e canta davvero bene. Il problema è che si trova fuori contesto in un’edizione totalmente votata alla contemporaneità discografica, artistica e musicale. Peccato, però, che cantare bene non sia più sufficiente. VOTO: 6+
  • TANCREDI – La collina dei ciliegi: Si conferma un cantante dotato di grande personalità. Ha la forza di far sua una canzone storica e tradizionale. La capacità di far suo un pezzo non è roba da poco o da tutti. Bravo, anche stavolta. VOTO: 7
  • TANCREDI – Las Vegas: alla prova con l’inedito spiazza il pubblico con una canzone che ha tutte le carte in regola per funzionare nell’aspetto radiofonico e delle playlist. La sua è una musica contemporanea ed attuale anche se non adotta la classica ricetta. VOTO: 7
  • GAIA – : si conferma una buona vocalist ma il suo focus artistico è troppo appannato, lontano da ogni possibile definizione o inquadramento. E in un ‘Amici’ già totalmente proiettato al mercato, purtroppo, per lei non c’è il tempo per crescere, maturare e trovare il suo spazio. VOTO: 5.5
  • RAFFAELE/LEONARDO – Pezzi di vetro: Cantare Francesco De Gregori e farlo con credibilità è impresa difficile per chiunque. La canzone ha un suo peso specifico che nessuno può riuscire a reggere. Indubbiamente la profondità interpretativa di Leonardo gioca a suo favore ma il risultato è comunque ben lontano da ogni paragone. VOTO: Raffele 4 / Leonardo 6.5
  • ESA – Est-ce que tu m’aimes?: Gli manca qualcosa per convincere per davvero. La sua voce non è così armonica ed elegante e talvolta da la sensazione di non essere così preciso come dovrebbe nella tenuta e performance vocale. VOTO: 5
  • DEDDY – Eppure sentire (un senso di te): Elisa è un terreno minato per chiunque la approcci. Deddy prova ad entrare nel suo mondo, a restituire una parvenza di delicatezza e di classe. Il confronto, però, è impietoso. Karaoke da due soldi senza troppa personalità. VOTO: 5+
  • RAFFAELE – Cambiare: cantare Alex Baroni è un’impresa piuttosto ostica sia a livello vocale che interpretativo. Raffaele ci si mette d’impegno e sfodera anche delle buone doti vocali ma gli manca la profondità per trasmettere tutta l’emozione che questa canzone. VOTO: 5.5
  • IBLA – Piazza Grande: lei è la cantante di più esperienza di quest’edizione e sul palco questo si vede ad occhio nudo. La canzone è importante ma lei ha quella marcia in più per reggere il peso di questa storia importante. VOTO: 8
  • AKA7EVEN – Acqua e sapone: tanta energia sul palco ma poca sostanza per il buon Aka che deve continuare a lavorare sulla sua personalità musicale per risultare sempre più a fuoco. Esibizione appena sufficiente. VOTO: 6
  • SANGIOVANNI – Dieci ragazze per me: rivisitazione tutta contemporanea del classico nostrano. Il sound prescelto funziona dentro questo pezzo e Sangiovanni si gioca le carte giuste per farlo suo. Ottimo risultato. VOTO: 7-
  • ENULA – Strong: è la canzone giusta per lei e finalmente possiamo sentire anche la sua vocalità che si apre e si lascia andare ad un cantato più arioso e potente. Emozionante, vocalmente intensa e timbricamente perfetta. VOTO: 8
  • SANGIOVANNI – Lady: questo è il tormentone dell’anno. Lui è il candidato numero uno per dominare le classifiche durante e post-talent. La canzone funziona e lui ha la faccia giusta per sfondare ad Amici e fuori. Che poi non sia tutta questa originalità è un dato di fatto altrettanto evidente. VOTO: 6.5
  • ESA – Dimmi: la canzone è bella, la produzione è curata alla perfezione. Lui, però, ha delle evidenti difficoltà nel cantato e nel calarsi all’interno del brano. Da riascoltare. VOTO: 6

Live on Twitch |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.