Amici 20 di Maria de Filippi |recensiamomusica.com

Le pagelle alla quinta puntata del serale del talent show

In una serata piena di canzoni d’amore succede quello che ormai tutti sui social desideravano ardentemente: viene eliminata Martina. In campo rimangono solo 9 talenti, ormai praticamente tutti capaci ed agguerriti anche se i candidati alla vittoria finale sembrano ogni giorno più chiari. Ma come sempre andiamo a vedere le pagelle di questa puntata interessante.


Sangiovanni vs Tancredi – Una donna per amico (Lucio Battisti): Tancredi punta sul suo solito stile funky per reinterpretare Battisti al meglio e riesce a darne una sua versione svecchiata seppur le rime non spicchino per originalità (Voto: 7). D’altro canto Sangiovanni è più esperto nelle capacità autorali ma mantiene uno stile fin troppo giovanile che fa perdere un po’ di appeal alla canzone (voto: 6.5).

Raffaele – La tua bellezza (Francesco Renga): Un brano che è adatto alla vocalità di Raffaele e che gli permette di non sfigurare troppo facendo il suo. Cantare questo Francesco Renga è un impresa dal punto di vista tecnico. Gli va dato merito. Voto: 7

Deddy – Make you feel my love (Adele): Una struggente esibizione al pianoforte che è ormai è nel novero classico delle esibizioni di Deddy. Il giovanissimo cantautore da il suo meglio con le ballad fatte a modo suo. Il pianto è assicurato. Voto: 8-

Raffaele – Part time lover (Stevie Wonder): Raffaele è vestito in modo improbabile in questa serata ma ci crede con passione, stupendoci anche con controvoci e armonizzazioni. Ormai sappiamo che è questo il suo mondo. Voto: 7+

Tancredi – Love is in the air (John Paul Young): Inizia cantando da sdraiato che è tecnicamente difficilissimo poi si alza e prosegue con il suo stile sussurrato. Particolare. Il suo potenziale cresce di puntata in puntata. Voto: 7+

Sangiovanni – Felicità (Albano & Romina Power): Una versione rivisitata con tanto di barre sociali, politiche e di protesta, che si perdono sempre, però, in un giovanilismo ed in una banalità di cui non abbiamo bisogno. Bello però il messaggio. Voto: 6+

Raffaele – Pasqualino Marajà (Domenico Modugno): Probabilmente la peggiore scelta possibile che viene anche resa nel peggior modo possibile. Una canzone che diventa una canzonetta da sagra di paese e che non rende onore nè a Modugno nè a Raffaele. Voto: 5

Deddy – Tu sì na cosa grande (Domenico Modugno): Impeccabile, pieno di pathos e accompagnato dal fedele pianoforte. Un’esibizione che non avrebbe di certo sfigurato neppure nella serata delle cover al Festival di Sanremo. Bravissimo. Voto: 9-

Raffaele – Il mondo prima di te (Annalisa): Un’esibizione totalmente fuori fuoco che poco si adatta a quelle che erano le intenzioni e le vocalità del brano originario di Annalisa. Lei ha una voce fantastica e per arrivarci anche solo vicino bisogna essere di tutt’altra pasta. Voto: 5

Aka7even – Say Something (A Great Big World): Un sussurro delicato senza esagerare con tonalità difficili da raggiungere sommati a delle belle barre. L’esplosione nel finale impreziosisce la canzone ed Aka ne esce positivamente. Voto: 6.5

Sangiovanni – Fatti mandare dalla mamma (Gianni Morandi): Lo spirito giovanile e ribelle del Morandi dell’esordio reincarnato in Sangiovanni. La dedica a Giulia è immancabile ma ci sta bene e non stona troppo nel contesto. Voto: 7+

Deddy – Per due che come noi (Brunori SAS): Romantico ed intonato, affronta un pezzo difficile da interpretare e da sentire come proprio anche per la giovane età. Oggi è in gran forma. Voto: 8

Sangiovanni – Una lacrima sul viso (Bobby Solo): Una scenografia suggestiva per un’esibizione occhieggiante da seduttore mancato. Sangiovanni ormai non si fa più remore a dedicare strofe ed esperienze di vita alla sua amata. Il risultato, però, spesso è imbarazzante. Voto: 5+

Deddy – Every Breath You Take (Police): Il pianoforte è ormai diventato una coperta di Linus per Deddy che lo usa come strumento per migliorarsi e per placare le sue ansie. La versione è più rock ed energica e lui sembra non sbagliare un colpo. Peccato sempre per quello spirito imitativo. Voto: 7.5

Sangiovanni – Non l’hai mica capito (Vasco Rossi): Ribelle ed anticonformista, Sangiovanni colpisce anche in queste nuove vesti che lo riportano a cantare Vasco. Ormai sappiamo cosa aspettarci ma di colpi in canna ce ne sono tanti. Voto: 6.5

Deddy – Baciami adesso (Enrico Nigiotti): Una prestazione di alta classe che chiude così la serata di Deddy, praticamente senza sbavature. Voto: 8

Tancredi  – Call Me (Blondie): Intrigante, funky, con la giusta dose di autotune e seducente. Una versione particolare, che si fa ascoltare senza però entrare negli annali della trasmissione. Voto: 6

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

By Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.