Antonio Fresa

L’artista partenopeo candidato come “Miglior Musicista” per le musiche del film “Gatta Cenerentola”

Andrà in scena mercoledì 21 marzo la 62esima cerimonia di premiazione dei prestigiosi David di Donatello, in onda a partire dalle 21-25 su Rai 1, rassegna cinematografia che annualmente attribuisce riconoscimenti alle migliori pellicole italiane. Tra i nominati di questa edizione, ritroviamo il nome di Antonio Fresa, compositore e produttore napoletano reduce dall’esperienza del Festival della canzone italiana di Sanremo, nella doppia veste di direttore d’orchestra e di co-autore del brano Imparare ad amarsi, portato al successo del trio composto da Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico.

Un periodo d’oro per l’artista, candidato come “Miglior Musicista” per le musiche originali del film “Gatta Cenerentola”, scritte a quattro mani con Luigi Scialdone, suo storico collaboratore da oltre quindici anni. Una colonna sonora edita e prodotta da Ala Bianca e distribuita da Warner Music, che accompagna il primo film di animazione presente in questa storica manifestazione.

«La candidatura ai David di Donatello come miglior musicista è un piccolo grande sogno che si realizza – racconta Antonio Fresa – Di quei sogni che ti danno coraggio, fiducia e slancio. Per me il cinema sarà sempre il luogo dove la fantasia e i sogni prendono vita, partecipare a queste invenzioni con la musica è un privilegio per il quale provo lo stesso entusiasmo ogni volta. ‘Gatta Cenerentola’ si è rivelata un’esperienza assolutamente unica in quanto un cartone animato è stato in grado di parlare tanto ai giovani quanto agli adulti. Credo che la musica tutta, non solo quella originale, abbia veramente contribuito a dare fluidità a questo tipo di sperimentazione. Alessandro Rak, uno dei quattro registi, dopo l’arte della felicità mi promise che con il film successivo sarebbe arrivato un importante riconoscimento. Per me ha già mantenuto la promessa».

Tra i vari riconoscimenti, con questo progetto l’artista si è già aggiudicato il premio come miglior colonna sonora al Monstra Festival di Lisbona, oltre alla miglior colonna sonora originale per il film “(IN)FELIX” presso il 400 Corti Film Fest, il primo premio del Ministero dei Beni Culturali per la colonna sonora del film “Non è giusto” e il primo premio Tony De Mita al 20° Festival Foggia Jazz con l’ensemble Malucky Quartet.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.