Buon compleanno Caparezza, l'artista compie 44 anni

Buon compleanno Caparezza, l’artista compie 44 anni

Traguardo importante per il popolare cantautore pugliese, che oggi festeggia il suo quarantaquattresimo compleanno. Di seguito la biografia e le canzoni di uno dei più ispirati rapper del panorama discografico italiano.

Nato il 9 ottobre del 1973 a Molfetta, in provincia di Bari, Michele Salvemini si avvicina al canto sin da bambino, sviluppando una vera e propria passione per l’hip hop nel corso dell’adolescenza. Inizia la sua carriera musicale con lo pseudonimo di Mikimix, partecipando al Festival di Castrocaro e due volte al contest Sanremo Giovani, nel ‘95 con “Succede solo nei film” e nel 1996 con “Donne con le minigonne”. Debutta l’anno seguente sul palco del Teatro Ariston del Festival di Sanremo, in gara tra le Nuove Proposte con “E la notte se ne va”. Nonostante i due album “Tengo duro” e “La mia buona stella” non ottiene il successo sperato, tornando a fare musica nel suo garage tra amici. In questi anni si fa crescere i capelli e adotta lo pseudonimo di Caparezza che, in dialetto molfettese, significa “testa riccia”, realizzando una serie di demo-casalinghi. Il successo arriva nel 2003 con il singolo “Fuori dal tunnel”, che ottiene grande risonanza radiofonica e mediatica, diventando la sigla ufficiale della trasmissione comica di “Zelig”.

Tra le altre canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Tutto ciò che c’è”, “La fitta sassaiola dell’ingiuria”, “Chi c*zzo me lo fa fare” e “La gente originale” (tratto da “?!” del 2000), “Follie preferenziali”, “Il secondo secondo me”, “Vengo dalla luna” e “Jodelllavitanonhocapitouncazzo” (da “Verità supposte” del 2003), “La mia parte intollerante”, “Torna Catalessi”e “Dalla parte del toro” (da “Habemus Capa” del 2006), “Eroe (Storia di Luigi delle Bicocche)”, “Vieni a ballare in Puglia”, “Abiura di me”, “Io diventerò qualcuno”e “Cacca nello spazio” (da “Le dimensioni del mio caos” del 2008), “Goodbye Malinconia” con Tony Hadley dei Spandau Ballet, “Chi se ne frega della musica”, “Legalize the premier” con Alborosie, “La fine di Gaia” e “Kevin Spacey” (da “Il sogno eretico” del 2011), “Non me lo posso permettere”, “E’ tardi” con Michael Franti, “China Town”, “Mica Van Gogh”e “Avrai ragione tu”(da “Museica” del 2014) e l’ultimo singolo “Ti fa stare bene”, inserito nell’ultimo disco “Prisoner 709” (di cui vi abbiamo parlato qui).

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *