Nuovo singolo per il cantautore genovese, prodotto da Tiziano Ferro

È in radio e su tutte le piattaforme digitali dallo scorso venerdì 14 ottobre 2022 “Cerezo“, il nuovo singolo di Emanuele Dabbono prodotto da Tiziano Ferro, pubblicato dall’etichetta TZN e distribuito da Universal Music Italia.

È un manifesto. Sono felice di uscire con qualcosa che parli così tanto e in profondità di me“, racconta Emanuele che aggiunge: “Ho scritto ‘Cerezo’ di getto, in 15 minuti in macchina, fuori dal cimitero dove è sepolto mio padre. E difenderla è stato finalmente capire cosa mi rende chi sono. Questa è una lettera e raccoglie i pensieri che avrei voluto dirgli. La vita gli ha tolto il volume, così mi sono messo a cantarli“.

Emanuele Dabbono - Cerezo

Cerezo“, che prende il titolo dal nome del celebre centrocampista brasiliano della Sampdoria Toninho Cerezo, è una canzone che racchiude l’emozione febbricitante dei tifosi di calcio. Nel brano Emanuele descrive i momenti condivisi con suo padre a guardare le partite della Sampdoria, rende omaggio a quegli appuntamenti fissi ed intimi, alle parole non dette e all’emozione di un gol all’ultimo minuto e infatti è proprio lo stadio genovese Luigi Ferraris il luogo in cui l’artista ha deciso di ambientare il video ufficiale del singolo (diretto da Luigi Cerati) già disponibile su YouTube.

Questo singolo anticipa i 16 nuovi brani inediti presenti nel nuovo album del cantautore, “Buona strada“, prodotto anch’esso da Tiziano Ferro e disponibile in tutti gli store digitali a partire dal 21 ottobre 2022.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

By Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.