Cesare Cremonini in radio con "Kashmir Kashmir" - Testo

Cesare Cremonini in radio con “Kashmir Kashmir” – Testo

Nuovo estratto dall’album “Possibili scenari” in radio dal 18 maggio

Cesare Cremonini sceglie Kashmir Kashmir come terzo singolo estratto dall’ultimo album Possibili scenari, uscito lo scorso 24 novembre per Universal Music Italia e già certificato disco di platino dalla FIMI per le oltre 50.000 copie vendute. Il nuovo estratto segue la pubblicazione dei singoli Poetica (qui la nostra recensione) e Nessuno vuole essere Robin, anch’essi certificati rispettivamente disco di platino e disco d’oro.

Il singolo, composto insieme a Davide Petrella, narra la storia di un ragazzo scappato proprio dal Kashmir, territorio pericoloso viste le sue contese politiche: “suoi mocassini, consumati dai passi di danza e dai chilometri percorsi nel lungo viaggio che lo ha portato in Europa, sono il vero motore dei suoi desideri: ballare è la sua unica religione. Il pregiudizio e la paura di un’Europa diffidente e vulnerabile rappresentano l’ostacolo da superare ogni giorno”.

Il cantautore bolognese è pronto a partire con la sua prima avventura negli stadi, Cremonini suonerà infatti il 15 giugno a Lignano Sabbiadoro (data zero), il 20 a Milano, il 23 a Roma e il 26 nella sua amata Bologna.

Testo:

Figlio di un mujaheddin
Nato sotto il cielo del Kashmir
Hai perso il paradiso ma l’Europa è così
Cerca il diavolo negli occhi degli altri
Ti chiamano “mujaheddin”
Ma tu non hai nemmeno mai creduto nei santi
La gente si spaventa quando è in metro con te
Più li guardi e più ti sembrano pazzi
È vero che hai imparato le canzoni di Pharrell
Tutto sommato fai una vita normale
Ma tutte le ragazze qui, ti vedono così
Come un mezzo criminale, una spia mediorientale
Io se fossi un dio vi direi così
Io coi mocassini ai piedi faccio miracoli
Take me to the party
Voglio girare il mondo, non andarci contro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
Voglio trovare il centro, camminarci dentro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
As-salamu alaykum, as-salamu alaykum
Non sono un mujaheddin
Ma nel cuore porto il fuoco del Kashmir
La luce della fede mi ha portato fin qui
Come il vento soffia dietro ai miei passi
Vi giuro che ho studiato nelle scuole migliori
So che gli alcolici ti portano fuori
Ma il giorno del Signore qui, è sempre venerdì
Questa vita occidentale no, non è così male
Io se fossi un dio ballerei così
Io coi mocassini ai piedi faccio miracoli
Take me to the party
Voglio girare il mondo, non andarci contro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
Voglio trovare il centro, camminarci dentro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
As-salamu alaykum, as-salamu alaykum
Kashmir-kashmir
Kashmir-kashmir
Kashmir-kashmir
Kashmir-kashmir
Take me to the party
Voglio girare il mondo, non andarci contro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
Voglio trovare il centro, camminarci dentro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
Voglio girare il mondo, non andarci contro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Take me to the party
Voglio trovare il centro, camminarci dentro (as-salamu alaykum, as-salamu alaykum)
Figlio di un mujaheddin
Nato sotto il cielo del Kashmir
Hai perso il paradiso ma l’Europa è così
Cerca il diavolo negli occhi degli altri
Cerca il diavolo negli occhi degli altri
Cerca il diavolo negli occhi degli ah
The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *