Dellai Sanremo 2021

Le dichiarazioni salienti della conferenza stampa di presentazione

I Dellai (a cui qui la nostra intervista) sono in gara al Festival di Sanremo 2021, nella categoria delle Nuove Proposte, con il brano Io sono Luca. A dirigere l’orchestra ci sarà Federico Mecozzi. Per presentare la propria canzone alla stampa ecco cosa hanno raccontato i due giovanissimi interpreti in conferenza stampa:

I due artisti iniziano mostrandosi carichi e volenterosi di stupire il pubblico, ricordando subito un momento difficile appena trascorso: “non molto tempo fa abbiamo scoperto di essere positivi al Covid e ce la siamo vista brutta, entrambi. Non è stato facile ma appena abbiamo avuto l’esito negativo del test ci siamo tranquillizzati. In un certo senso avevamo il timore che il sogno potesse interrompersi sul più bello. Purtroppo per colpa di questo virus abbiamo perso nostro nonno, quindi questo Festival ovviamente lo dedichiamo a lui”.

“Siamo due gemelli e abbiamo un rapporto che ci porta spesso a litigare, ma senza mai superare un certo limite. Insieme riusciamo a migliorarci e questo è importante. Scriviamo entrambi ma da soli, poi insieme riorganizziamo le idee. – proseguono i due – Il palco di Sanremo fa paura ma è una grande occasione e siamo pronti per salire a bordo. A Sanremo è tutto un misto di emozioni difficili da spiegare, Luca (racconta Matteo ridendo ndr) è in ansia, mentre  io per ora no. L’obbiettivo è quello di salire sul palco e divertirci senza essere sopraffatti dall’emozione”.

“Io sono Luca – raccontano a proposito del brano – parla del disagio profondo che prova il protagonista della storia. Con gli amici sta bene perchè ha trovato un posto dove rifugiarsi. Pensiamo che questo pezzo possa essere un appoggio per ritrovarsi in questo periodo così difficile, un bel gancio come simbolo di rinascita. Non abbiamo uno stile preciso, ma ci piace puntare sulla semplicità e sull’idea di mandare messaggi positivi. La passione per musica è nata prima di tutto, ci accompagna dall’adolescenza. Abbiamo sempre scritto quindi abbiamo diversi brani già pronti da poter registrare e lo faremo il prima possibile. Siamo saliti su questo treno e non abbiamo alcuna intenzione di fermarci adesso”.

Sulle polemiche pre Festival non hanno dubbi: “il mondo è sempre più polemico… Come ha detto Amadeus il Festival deve portare un messaggio positivo. Anche se non potrebbe esistere un Festival senza polemiche… Il livello delle nuove proposte quest’anno è molto alto, ma è giusto e bello che sia così, ci sono tanti giovani bravi con progetti solidi e forti”.

“Speriamo di poter incidere su un palco così importante. – concludono i due – Qua l’accoglienza è stata fantastica, le prove sono andate bene ed è un onore essere qui. Il progetto Dellai paradossalmente è nato proprio mentre eravamo lontani, appena prima della pandemia. Dalla e Battisti citati nel testo? Da piccoli siamo cresciuti con quelle canzoni. In macchina c’erano sempre le cassette di Dalla, Battisti e Celentano, artisti che creano una forte dipendenza”.

La nostra intervista ai Dellai |

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

By Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.