“Non ti amo più”, la scommessa vinta di Diodato – RECENSIONE

Il cantautore torna in radio con il nuovo singolo “Non ti amo più“, disponibile dallo scorso 5 luglio

La fine di un amore sviscerata dal geniale intuito di Diodato, che sceglie sonorità leggere e retrò per raccontare “la sensazione di vuoto, fastidio e di morte interiore” di una coppia che non ha più niente da dirsi e, probabilmente, anche da darsi. “Non ti amo più” è una canzone senza tempo e senza stagione, che fa dell’onestà sentimentale la sua forza più grande, specialmente in quest’epoca così virtuale e poco virtuosa, in cui tendiamo a farci andare bene tutto pur di non dover prendere mai una decisione o portare avanti con determinazione una qualche posizione. L’artista non ha paura di cantare l’epilogo di una storia d’amore, sentimento che rappresenta un serbatoio infinito di canzoni, che non potrà mai annoiare il pubblico perchè non smetterà mai di arricchire/svuotare le nostre giornate.

Il testo analizza le dinamiche di una coppia sul viale del tramonto, prendendo spunto dal quotidiano (“cosa credi, non ci voglia sacrificio? stare insieme è anche accettare il dentifricio tutti i giorni senza il tappo”), fino ad arrivare alla dolorosa ma illuminante consapevolezza di aver perso la voglia di stare insieme, di toccarsi, di fare l’amore. Musicalmente parlando, il sound trasmette energia e positività, seppur sullo sfondo ci sia una trama dolorosa, esposta in maniera diretta, cruda e piuttosto sofferta.

Al giorno d’oggi di artisti ce ne sono tanti ma di artisti veri ben pochi, con questo pezzo Diodato si conferma come uno dei cantautori più talentuosi della nuova scena musicale italiana, capace di reinventarsi musicalmente per non risultare mai ripetitivo, pur mantenendo il proprio stile sia nella scrittura che nel modo di cantare. Ipnotico e mai banale, l’autore di “Adesso” riesce a risultare sempre contemporaneo pur traendo spunto dal passato.

Votata alla riflessione, Non ti amo più è molto di più di una canzone sentimentality friendly, perché racchiude al suo interno un messaggio introspettivo/universale di speranza, senza lasciare nulla al caso, il tutto condito da sonorità genuine e quanto mai analogiche che fanno ben sperare per il futuro della nostra amata musica leggera. In un mare di tormentoni, questo pezzo rappresenta una vera e propria oasi felice, nonostante la tematica.

Acquista qui il brano |

Non ti amo più | Video

Non ti amo più | Testo

No, non lo so
come fare, come fare
come fare a dirtelo
non lo so
no, non lo so
come faccio, come faccio
come faccio a dirtelo
non lo so

E c’ho provato a mordermi le mani
a dirmi, “Almeno aspetta sia domani
che la notte si sa, porta consiglio”
mi sveglio, uno sbadiglio
e forse non avrò più voglia di gridarti che

Non ti amo più, non ti voglio più
non ho più nemmeno voglia
di farmi toccare da te, toccare da te
no, non ti amo più, non ti voglio più
non ho più nemmeno voglia
di fare l’amore con te, l’amore con te

Ah, eccoci qua
questo è il momento in cui
bisogna essere lucidi

Sì lo so, che una coppia è fatta di compromessi
che no, non può andare sempre tutto alla grande
che ci sono momenti in cui le domande
a cui non troverai mai una risposta
forse è meglio non farsele, e poi
cosa credi, non ci voglia sacrificio?
stare insieme, anche accettare il dentifricio
tutti i giorni senza il tappo
e se diventi matto tanto meglio, tanto

C’ho provato a mordermi le mani
a dirmi, “Almeno aspetta sia domani
che la notte si sa, porta consiglio”
mi sveglio, uno sbadiglio
e forse non avrò più voglia di gridarti che

Non ti amo più, non ti voglio più
non ho più nemmeno voglia
di farmi toccare da te, toccare da te
no, non ti amo più, non ti voglio più
non ho più nemmeno voglia
di fare l’amore con te , l’amore con te

Dio, dimmi tu cosa dovrei fare
forse dovrei accettare questa situazione
di vuoto e fastidio, di morte interiore
non ti voglio fare male, non ti voglio fare male
ma no, non ti amo più, non ti voglio più
non ho più nemmeno voglia
di fare l’amore con te, l’amore con te

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.