Fiorella Mannoia

L’interprete romana protagonista di due prime serate su Rai Uno, in programma il 15 e il 22 gennaio

“La musica che gira intorno” cantava Fossati nel lontano 1983, un brano che diventa il titolo della nuova trasmissione televisiva condotta a Fiorella Mannoia (qui la nostra recente intervista), che ha da poco pubblicato il suo ultimo albumPadroni di niente. A tre anni e mezzo di distanza dalla messa in onda della trasmissione “Un, due, tre … Fiorella!“, l’interprete romana torna sul piccolo schermo con due speciali puntate ricche di ospiti.

«La musica e le parole saranno protagoniste – racconta la cantante nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma – ci saranno tanti monologhi, alcuni toccheranno anche momenti attuali, quello che stiamo vivendo, perchè non si può fare finta di nulla. Gli invitati sono stati chiamati in base all’affinità artistica, nella mia lunga carriera ho collaborato con quasi tutti loro, persone che con me hanno condiviso negli anni un percorso».

Tra i protagonisti della prima puntata, in scena questa serra venerdì 15 gennaio a partire dalle ore 21.25 su Rai Uno, ci saranno: Claudio Baglioni, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Marco Giallini, Giorgia, Edoardo Leo, Andrea Bocelli, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Gigi D’Alessio, Ambra Angiolini, Samuele Bersani, Flavio Insinna e Luciano Ligabue.

Infine, a proposito della sua longeva carriera, Fiorella Mannoia ha precisato «Di carattere non sono una persona irraggiungibile, nonostante questo, per diverso tempo mi sono sentita imprigionata nel ruolo dell’interprete alta, colta, seriosa. Sono molto felice di essermi tolta di dosso questa specie di aura e mostrata per quella che sono. Merito anche della televisione, di programmi come questo in cui riesco a mettermi in gioco a 360 gradi».

Fiorella Mannoia

© foto di Roberto Panucci

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.