Fulminacci - Sanremo 2021

Le dichiarazioni salienti della conferenza stampa di presentazione

Prima partecipazione in gara per Fulminacci che ha inaugurato nella seconda serata la loro avventura al Festival di Sanremo 2021 con il brano inedito Santa Marinella. La canzone è anche il preludio alla pubblicazione di un nuovissimo progetto discografico che uscirà con il titolo di Tante care cose. Per presentare la propria canzone ecco cosa Fulminacci ha raccontato in conferenza stampa:

“E’ molto emozionante per me pensare di aver portato sul palco dell’Ariston il mio sguardo personale su una storia d’amore. – ha commentato il cantautore romano a proposito della sua canzone in gara – E’ una storia d’amore non mia ma di un mio amico che si è confidato con me. E’ una canzone che mi fa stare bene e male allo stesso tempo“.

Jovanotti mi aveva scritto già quando era uscita la notizia che avrei cantato un suo pezzo sul palco dell’Ariston. – ha dichiarato il giovanissimo Fulminacci – Sapere, poi, che ieri sera mi ha guardato ed ha apprezzato la mia esibizione è una gioia immensa per me. Mi sono divertito molto nell’esibizione. Ci sono stati degli evidenti problemi di regia ma penso che vadano messi in conto quando si è coinvolti in questi momenti“.

“Sono onoratissimo delle parole che ha speso per me Daniele Silvestri. Attualmente non so di cosa sono l’erede ma indubbiamente la scuola cantautorale romana l’ho ascoltata parecchio. E’ una musica che ha fatto parte della mia educazione“.

“La mia vittoria è già stare in gara per me. – ha ammesso Fulminacci a proposito del suo andamento nella gara – Sono felicissimo a prescindere. Sono più o meno a metà della classifica. Dato che più di qualcuno non mi conosceva prima di questo Festival già essere in questa posizione è qualcosa di positivo“.

“Sto ricevendo tantissimi messaggi di vicinanza e di apprezzamento. – ha raccontato Fulminacci a proposito di questa sua prima esperienza sanremese – Sono molto felice di tutto questo. Sanremo per me è anche una possibilità per farmi conoscere al pubblico sia come artista che come persona. Devo dire che sono stato da subito entusiasta della possibilità di Sanremo che per me è un’occasione per stare su un palco. Non ho mai pensato di non sfruttare questa occasione. Per di più sono da sempre un fan di Sanremo“.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.