mercoledì, Giugno 19, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Ghali ha voglia di far ballare con “Wallah” – RECENSIONE

Il rapper torna con un nuovo ed atteso singolo

Ghali è sempre stato un artista anarchico, capace di farsi spazio in una maniera totalmente personale e mantenendo intatta la sua impronta musicale iniziale che, seppur contaminata in qualche modo da alcune proposte più pop, non ha mai abbandonato nemmeno nelle sue ultime produzioni. L’artista italo-tunisino si è fatto strada nel mercato musicale rappresentando, insieme a Sfera Ebbasta, il prototipo perfetto della popstar 2.0 che, dal 2016 in poi, ha preso piede in forme e con risultati diversi. Ghali nei suoi album non ha mai smesso di ammiccare alle radio, con numerosi singoli di successo, ma non ha nemmeno mai deciso di allontanarsi eccessivamente dal suo primo personaggio, decisamente più “oscuro”.

‘Wallah’ è il titolo del nuovo singolo dell’artista, il secondo in questo 2021 dopoChiagne ancora con J Lord e Liberato, reso disponibile ovunque lo scorso 29 ottobre per Sto Records/Atlantic/Warner Music Italy ad oltre due anni di distanza dall’ultimo progetto discografico in studio intitolato ‘DNA’ (di cui qui la nostra recensione), certificato due volte disco di platino dalla FIMI e completato da una versione deluxe pubblicata qualche mese più tardi.

Questo nuovo singolo, come per altro già successo con altre pubblicazioni passate per Ghali (vedi ‘Cara Italia’ con Vodafone), si lega a una campagna marketing del brand McDonald’s che la ha scelto come colonna sonora per il lancio del nuovo Big Mac, uno dei panini più amati e iconici della catena di fast food. Non a casa lo stesso Ghali ha presentato in anteprima il brano live dal balcone del McDonald’s di piazza Duomo a Milano, a poche ore dalla sua uscita ufficiale. Un esempio perfetto di co-marketing molto utilizzato oltreoceano (con lo stessa catena ha collaborato ad esempio Travis Scott), ma decisamente più raro qui in Italia.

La canzone è stata prodotta dal duo di successo Merk & Kremont, coppia di produttori con cui lo stesso Ghali aveva già collaborato nel singolo ‘Good times’, contenuto in ‘DNA’. Un brano leggero, che Ghali ha ammesso di avere nel cassetto già da qualche tempo e che ha tutte le carte in regola per diventare un nuovo tormentone per radio e discoteche grazie alla sua energia e soprattutto ad un ritmo che difficilmente terrà le persone immobili. Come in altre occasioni, inoltre, anche qui Ghali mischia lingue e linguaggi proponendo un testo che utilizza senza problemi francese ed italiano, passando anche per l’arabo. Leggerezza sì, ma anche la consapevolezza di voler tornare a ballare in maniera finalmente libera, in questa sorta di sfogo ad alta frequenza.

Acquista qui il brano |

Wallah | Testo

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

Ehi
No stress con l’wlad fel houma
Quindi fokk ‘ala z ? bras ommok
Flouss, cash, ma non cambio la zona
La tua tipa ci prova, vuole fare un plongeon
Vuole fare un plongeon, ma non ha la piscine
Vuole pure un passeport, quello rouge, quello green
Suo pa’ dice no, sua ma’ dice sì
Vuole un figlio muslim

Se non entro, ballo fuori, prendila step by step
Lo capisci solo se lo provi, wish you the best of the bеst
Voglio riempire il mio posto, voglio solo farlo con te
Fino alla finе con te, ehlef wallah

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

Ehi
Cosa ci facevi per strada? Nada
Quando l’ultima cazzata? Sempre
Casa, cosa ti è mancato? Baba
Baba cosa ti ha insegnato? Niente
Beacoup de swag, deux-cent seize
Double zéro, dico: “Deux-cent seize”
Più che wild wild west sono wald lblad
Quindi toute labes, fumo space ?

Non voglio scappare dai guai
Voglio riempire il mio passport red
Voglio solo farlo con te
Fino alla fine con te, ehlef wallah

Je te l’jure sur la tète d’ma mère
Sur mon passeport rouge, sulla torre Eiffel
Su quest’ultimo grammo di Kush
Sono solo un kahlouch che balla sulla misére
My slime, my slatt, lehnach wallah

The following two tabs change content below.

Redazione

Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.
Redazione
Redazione
Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.