Zero Assoluto

Recensione del nuovo singolo degli Zero Assoluto, in radio da venerdì 15 luglio

Se vi chiedessimo quando è nato l’indie-pop, non avreste dubbi a individuare il periodo tra il 2016 e il 2017 come risposta esatta. È lì che si sono infatti segnalati nomi come Tommaso Paradiso, Coez, Calcutta, Gazzelle, Carl Brave e Franco126, visti come capostipiti della scena. E sbagliereste. Perchè i primi vagiti del genere sono stati registrati addirittura più di dieci anni prima con gli Zero Assoluto. Pensate a brani come “Semplicemente” o “Sei parte di me“: i loro erano testi agrodolci con un linguaggio quotidiano e la volontà di non prendersi mai troppo sul serio. E si sviluppavano su melodie leggere e arrangiamenti minimalisti. Tutte caratteristiche che hanno fatto la fortuna dei nuovi nomi della scena e che vedono quindi il duo romano da vero pre-cursore.

Oggi, dopo qualche anno di silenzio, Thomas De Gasperi e Matteo Maffucci hanno deciso di collaborare con i colleghi più giovani per rinfrescare la loro proposta. Prima Gazzelle e Colapesce, poi Peter White e Cannella, e ora il duo Le Ore che firma insieme a loro il nuovo singolo “Psicologia sociale“.

La canzone |

Il genere è quello che li ha resi celebri e che da sempre li accompagna, con il continuo rimbalzare tra rappato e parti cantate. L’elemento di novità sono i synth dell’oggi che danno più impeto rispetto alle tinte sussurrate del passato, ma sono comunque combinati alla dolcezza delle loro melodie. Un brano che quindi ben s’incastra in questo percorso di ritrovata linfa, perché li mantiene coerenti con il loro mondo rendendoli però più attuali.

Il testo sa essere infatti leggero e allo stesso tempo malinconico, proprio come nei loro più noti lavori.
A essere cantato qui è quel periodo di sospensione che passa tra la spensieratezza dell’estate e la nostalgia per quando finirà. Funzionale al racconto è quindi un classico amore estivo (“Sono quattro settimane che ti vedo luccicare“) che vive già nel rischio di non poter sopravvivere alla distanza (“Da domani non ti vedo più“).
Una sensazione di incertezza che non può che chiudersi con quell’emblematico “Tutta roba da star male, male, male oppure no“.

In conclusione |

Psicologia sociale” è quindi la conferma di una giusta strada tracciata dagli Zero Assoluto. Lo dimostravano già i più di 14 milioni di streams ottenuti con i cinque singoli pubblicati negli ultimi due anni. Lo dimostra anche questo brano incisivo nella sua squisita leggerezza.

L’indie-pop è da sempre la casa degli Zero Assoluto. Ne sono maestri. E la collaborazione con gli attuali nomi della scena non poteva che portare loro benefici. Se in uno dei suoi album più celebri Enrico Ruggeri si definiva “Punk prima di te“, loro oggi possiamo definirli gli “indie-pop prima di tutti“.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

By Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.