Recensione del nuovo album d’inediti della cantautrice

Dopo diversi anni di gavetta, quattro album incisi e la consacrazione nel nuovo circuito cantautorale italiano Levante ha compiuto anche l’ultimo passo che davvero mancava alla sua carriera artistica e musicale: il Festival di Sanremo. La partecipazione, nel febbraio 2020, alla settantesima edizione della kermesse canora ligure ha aperto le strada per la ripubblicazione di Magmamemoria MMXX, la speciale rivisitazione dell’ultimo album d’inediti (di cui qui la nostra recensione completa) della cantautrice siciliana pubblicato l’autunno precedente per l’etichetta discografica Warner Music Italy.

Oltre alle tredici tracce già incluse originalmente nel progetto ha trovato posto un altro (solo) inedito: Tikibombom. Il brano, presentato in gara al Festival della canzone italiana (dove ha ottenuto un buon dodicesimo posto finale), risulta essere il manifesto perfetto per la dimensione cantautorale della Levante di oggi: un’artista che è sempre più votata a raccontare la realtà per mezzo dei propri occhi facendosi portatrice della verità spesso anche cruda e crudele. Si racconta di divisioni, differenze e discriminazioni per quelli che appaiono “gli ultimi della fila” ma lo si fa parlando di un “noi” che rende il racconto corale, condiviso e, dunque, di speranza verso un futuro dettato finalmente dalla collettività della diversità e della inclusività.

Nella parte restante del progetto trovano spazio quattro speciali bonus track che consistono nella rivisitazione acustica di quattro brani già editi nel progetto originale. E’ l’occasione che Levante ha per distendere il racconto e dare valore alle parole che, spesso, nella foga dell’interpretazione sentita e condita musicalmente si fatica ad apprezzare. Ad essere scelti sono stati i tre già precedenti singoli, Andrà tutto bene MMXX, Bravi tutti voi MMXX e  Lo stretto necessario MMXX (la versione meglio riuscita) ed il nuovo estratto Se non ti vedo non esisti MMXX.

La terza parte del progetto, invece, raccoglie tutte le performance live relative ai brani di questo progetto eseguite nello speciale concerto al Mediolanum Forum d’Assago lo scorso 23 novembre 2019. Particolarmente riuscite sono le rese di Se non ti vedo non esisti, che live acquista ancor più di potenza come anche Rancore e Reali, e di Antonio, allungata da una scia musicale orchestrale. Intime, invece, suonano Questa è l’ultima volta che ti dimentico, che rischia di perdere il proprio appeal originale, Il giorno prima del giorno dell’inizio non ha mai avuto fine, Saturno, la title track Magmamemoria e, ovviamente, Arcano 13, che sulla base del solo pianoforte risulta ancora più penetrante e convincente per raccontare la fine.

Ci sono poi, naturalmente, anche i singoli Andrà tutto beneBravi tutti voi ed il duetto con gli autori Dimartino e Colapesce in Lo stretto necessario che, però, subisce la mancanza della personalità incisiva di Carmen Consoli risultando, forse, troppo appiattita sulle spalle della sola Levante.

Questo Magmamemoria MMXX è un disco che, malgrado i numerosissimi nuovi contenuti, poco si discosta dalla versione originale del progetto pubblicato lo scorso autunno e questo avviene principalmente perchè il solo elemento di vera novità è il brano sanremese. Il resto del progetto si consuma tra versioni acustiche e suoni live che, in realtà, poco hanno rivoluzionato (anche dal punto di vista degli arrangiamenti) la resa del disco incisa in studio. Un progetto, dunque, che si svuota velocemente malgrado il tanto fumo inserito rispetto ad un arrosto che (per via degli inediti) risulta un po’ scarno. Un’idea interessante sarebbe stata, piuttosto, inserire anche i brani live non facenti parte di questo album ma di quelli precedenti. Magari sarà per la prossima volta…

Migliori tracce | Bravi tutti voi / Tikibombom / Andrà tutto bene / Lo stretto necessario

Voto complessivo | 8/10

Tracklist |

  1. Magmamemoria 
    [Levante]
  2. Tikibombom
    [Levante]
  3. Andrà tutto bene 
    [Levante]
  4. Bravi tutti voi
    [Levante]
  5. Regno animale
    [Antonio di Martino, Colapesce, Luca Serpenti]
  6. Reali 
    [Levante – Levante, Antonio di Martino, Antonio Filippelli]
  7. Questa è l’ultima volta che ti dimentico
    [Levante]
  8. Se non ti vedo non esisti
    [Levante – Levante, Dario Faini]
  9. Il giorno prima del giorno dell’inizio non ha mai avuto fine
    [Levante]
  10. Saturno
    [Levante]
  11. Rancore
    [Levante]
  12. Lo stretto necessario con Carmen Consoli
    [Levante, Antonio di Martino, Colapesce]
  13. Antonio
    [Levante]
  14. Arcano 13
    [Levante]
  15. Andrà tutto bene (MMXX) 
  16. Lo stretto necessario (MMXX)
  17. Bravi tutti voi (MMXX) 
  18. Se non ti vedo non esisti (MMXX) 
  19. Magmamemoria (Live) 
  20. Andrà tutto bene (Live) 
  21. Bravi tutti voi (Live)
  22. Regno animale (Live)
  23. Reali (Live) 
  24. Questa è l’ultima volta che ti dimentico (Live)
  25. Se non ti vedo non esisti (Live)
  26. Il giorno prima del giorno dell’inizio non ha mai avuto fine (Live)
  27. Saturno (Live)
  28. Rancore (Live)
  29. Lo stretto necessario (Live) con Dimartino e Colapesce
  30. Antonio (Live)
  31. Arcano 13 (Live)

Acquista qui l’album |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.