Litfiba, vent’anni di “Infinito” – Recensiamo Musica

Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Ci sono opere musicali che, al contrario del vino, non invecchiano e restano sempre attuali, anche riascoltate a vent’anni di distanza dalla loro pubblicazione. Ne rappresenta un esempio calzante “Infinito”, nono progetto discografico dei Litfiba, gruppo toscano fondato da Piero Pelù e dal chitarrista Federico “Ghigo” Renzulli.

Rilasciato il 22 gennaio 1999, l’album ha rappresentato la chiusura di un ciclo davvero incredibile per la rockband, protagonista della scena musicale italiana anni ’90, grazie ai grandi successi ottenuti con “Gioconda”, “El diablo”, “Spirito” e “Regina di cuori”. Questo disco, l’ultimo in cui appare come frontman Pelù prima della separazione durata fino al 2009, non è altro che un concept album sullo scorrere del tempo, impreziosito dalla presenza di tre ottimi pezzi come “Il mio corpo che cambia”, “Mascherina” e “Vivere il mio tempo”, rispettivamente il primo, il secondo e il terzo singolo estratto da questo lavoro, nonché quelli maggiormente riusciti e conosciuti.

Sonorità decisamente più pop rispetto ai loro esordi, chitarre più morbide e una vocalità insolita per Piero Pelù, meno rude d’un tempo e più tendente al falsetto. Una svolta che ha fatto storcere il naso a molti fan della prima ora, ma ha garantito loro un bacino d’utenza più grande e un pubblico decisamente più trasversale. Tanta sperimentazione presente nelle nove tracce inedite, manifesto di una nuova consapevolezza e del desiderio di giocare su territori sonori nuovi, inesplorati ed incontaminati. 

Infinito | Tracklist e stelline

  1. Il mio corpo che cambia 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  2. Mascherina 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  3. Sexy dream 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  4. Canto di gioia 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  5. Nuovi rampanti  
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  6. Prendi in mano i tuoi anni 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  7. Vivere il mio tempo 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  8. Frank 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)
  9. Incantesimo 
    (Piero Pelù, Ghigo Renzulli)

Infinito | Acquista

[amazon_link asins=’B003TY2RM8′ template=’ProductCarousel’ store=’recensiamomus-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cf69c0b8-8023-4a6c-828d-1dfc3f71bf4d’]

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...
Un pensiero su “Litfiba, vent’anni di “Infinito””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.