La giovane artista toscana esce a sorpresa con un’ispirata descrizione dell’animo umano

Si intitola Lontana l’ultima canzone di Giulia Mutti uscita senza preavviso venerdì 25 ottobre. Una bella sorpresa soprattutto per tutti quelli che nella musica identificano uno specchio in cui vedere riflessi vari aspetti della propria vita e che amano sentirsi coinvolti nel significato di certi versi.

A poco più di due mesi di distanza dal singolo estivo “L’estate con me” (qui la nostra recensione) Giulia propone un nuovo brano che si pone in stretta continuità con il precedente confermando la solidità della propria identità musicale, giovane ma pienamente consapevole.

“Lontana” si assume il compito di descrivere in quelle che sono le normali tempistiche di una canzone una serie di contraddizioni e divisioni che affollano la sensibilità di molti caratteri. Si tratta di una continua lotta con se stessi e con le proprie insicurezze ma anche della concreta difficoltà di scegliere quando una parte di noi vorrebbe prendere una direzione e l’altra in quell’istante ci frena indicando la strada opposta.

Lontana” è come un quadro dipinto con tutti i colori esistenti in natura. Al suo interno ad ogni colore è possibile associare il suo contrario, il suo opposto. Il risultato non può che essere un evidente contrasto cromatico che in un continuo bilanciamento di forze e spinte contrapposte trova il suo punto di equilibrio.

Per la nuova canzone di Giulia Mutti possiamo tracciare lo stesso ragionamento sostituendo i colori con emozioni e stati d’animo. Per ogni spinta emotiva esiste una controspinta. Per ogni timidezza una voglia di mostrarsi, per ogni delusione un’occasione per rifarsi, ma anche una paura di non riuscirci. In mezzo a questo vortice emotivo è necessario ricercare un tanto difficile quanto fondamentale equilibrio. Equilibrio che la cantautrice toscana raggiunge nel momento in cui si allontana da tutto, da se stessa e dalle proprie divisioni in primis.

Per quanto concerne la struttura testuale “Lontana” è una canzone costruita in modo articolato ma preciso nelle strofe incaricate di descrivere l’atmosfera di contrasti di cui abbiamo parlato. Il ritornello, invece, risulta efficace, semplice nel suo essere immediato e per questo adatto a veicolare il messaggio del brano. Lo stesso discorso vale per il clip che accompagna la canzone, forte di un’ottima associazione audio-video capace di spingere ancora più lontano il contenuto proposto.

Dal punto di vista dell’arrangiamento è necessario sottolineare la presenza di un sound deciso che alterna la tenuta di un buon ritmo ad un momento di leggerezza melodica davvero degno di nota. A ridosso del primo ritornello infatti la parte strumentale cala lasciando esprimere la voce di Giulia in tutta la sua delicatezza prima di tornare a sostenerla nella sua veste più grintosa che caratterizza questo brano.

In sostanza stiamo parlando di un ottimo lavoro che nel complesso si conferma un altro tassello importante nel percorso di crescita di Giulia, capace di lavorare su uno stile di identità musicale che la rende sempre più riconoscibile. “Lontana” è solo il titolo di una canzone, ma Giulia Mutti è sempre tanto vicina alle persone; possiamo tenere lontane tante cose ma questa canzone è meglio tenerla stretta, perché fa stare bene.

The following two tabs change content below.

Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Di Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.