emanuele aloia

Il giovane artista torna in radio a caccia di un nuovo successo

Dopo il super successo ottenuto con ‘Girasole‘ (certificato disco d’oro) e il successivo ‘Il bacio di Klimt’ (doppio disco di platino), Emanuele Aloia (a cui qui la nostra ultima intervista) ci riprova con il suo nuovo singolo dal titolo ‘L’urlo di Munch’, disponibile a partire da venerdì 29 in rotazione radiofonica e su tutte le classiche piattaforme digitali di streaming e download per Sony Music Italy.

Cantautore classe 1998, Emanuele Aloia nasce a Torino e lì si diploma presso il liceo linguistico, dall’età di 16 anni comincia a pubblicare le prime canzoni inedite sulla varie piattaforme digitali, trovando il vero primo grande riscontro con ‘Girasoli’, uscito alla fine del 2019.

“Il silenzio di questi mesi è stato assordante. – racconta lo stesso artista – C’era arte anche lì e, per la prima volta, ho provato a dargli un suono, un colore. L’opera di Munch mi ha sempre affascinato fin da piccolo, ogni volta sfogliavo le pagine del mio libro di arte e mentre la prof spiegava la guardavo stregato, chiedendomi che suono avesse quel grido: assordante, stridulo o addirittura armonioso. Mi sarebbe piaciuto riuscire a sentirlo. Chissà in quanti lo hanno immaginato. Oggi sono qui e riguardandolo in questi giorni riesco a sentire una voce: la mia”.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

By Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.