sabato, Aprile 13, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Marco Mengoni canta di un’estate “No stress” da vivere senza frenesia – RECENSIONE

Recensione del nuovo singolo estivo del cantautore che abbraccia l’idea del tempo

Dall’idea di una vita “No stress” trae ispirazione l’ultima proposta musicale targata Marco Mengoni che, per l’estate del 2022, si è rifatto all’idea di una vita da vivere sotto il segno della leggerezza e della spensieratezza anche nella vita di tutti i giorni e nei suoi ritmi. Il cantautore di Ronciglione così si fa carico di un invito universale rivolto a chi fa della propria vita una continua corsa contro il tempo arrivando spesso ad annullare il proprio vero io, le proprie passioni ed i tempi naturali dell’esistere.

Coadiuvato dalla coscrittura di un sempre più presente ed inflazionato Davide Petrella, Mengoni si affida per la prima volta alla produzione di Zef, altro nome ormai piuttosto comune nello scenario della musica italiana da classifica. Il risultato è un brano dal facile tepore estivo che sfrutta l’onda del ritorno degli anni ’90 e di quel gusto da dance-floor e tecno wave per contaminare suoni e melodie. In tutto questo fa incursione quell’animo tipicamente new-soul della voce di Mengoni che rimane, comunque, nettamente sottoutilizzata in canzoni di questo tipo rispetto alle potenzialità che spesso ha mostrato, soprattutto ad inizio carriera.

Dopo il successo estivo di ‘Ma stasera’ (di cui qui la nostra recensione) nel 2021, dunque, Marco Mengoni ci riprova con una “No stress” che punta ad un medesimo riconoscimento di “tormentone leggero”. Non ci sono i tipici suoni reggae che d’estate s’impossessano delle nostre proposte radiofoniche più impazzanti ma c’è comunque l’idea di andare a proporre un inciso facile da canticchiare e che, anzi, basa la propria forza proprio sulla continua ripetizione di un mantra efficace.

Il mantra in questo caso è proprio quello di vivere secondo i giusti tempi prendendosi i momenti giusti per vivere a pieni polmoni ogni occasione o sfumatura che la vita offre. E allora “fai come se stanotte fosse l’ultima” lasciandoti andare ad un ballo sfrenato durante il quale la testa non pensa a nulla se non a vivere.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.