Album Amarcord Marina Rei - Inaspettatamente

Album Amarcord: i dischi più belli da riascoltare

Sono trascorsi vent’anni dalla pubblicazione di “Inaspettatamente”, il quarto lavoro in studio di Marina Rei (qui la nostra recente intervista), rilasciato il 10 novembre del 2000, a oltre due anni di distanza dal precedente e fortunato “Anime belle”.

Ancora una volta, la cantautrice romana dimostra di saperci fare con tecnica e pathos, costruendo abilmente un manufatto di note e poesia, il tutto impreziosito da sonorità rock-elettroniche che ne sottolineano il tessuto emotivo. Undici tracce da lei interamente composte, fatta eccezione per le partecipazioni speciali di Federico Zampaglione dei Tiromancino, co-autore de “La mia felicità”, e di Daniele Sinigallia, con cui ha composto la title-track e “Ride”.

Tra i brani più riusciti, spiccano i singoli “Maestri sull’altare” e “I miei complimenti”, quest’ultima considerata come una delle canzoni maggiormente rappresentative del repertorio dell’artista, un manifesto di musicalità, spiritualità, poetica e interpretazione.

Con questo disco, Marina Rei si mostra all’apice della sua creatività, proponendosi in tutta la sua eleganza comunicativa, traducendo i propri stati d’animo con un linguaggio rock, determinato ma mai aggressivo, inquieto ma mai rassegnato, illuminato e mai banale.

Acquista qui l’album |

Inaspettatamente | Tracklist e stelline

  1. Inaspettatamente ★★★★★
    (Marina Rei, Daniele Sinigallia)
  2. Maestri sull’altare ★★★★★
    (Marina Rei)
  3. La mia felicità ★★★★☆
    (Marina Rei, Federico Zampaglione)
  4. Mentite spoglie ★★★★☆
    (Marina Rei)
  5. I miei complimenti ★★★★★
    (Marina Rei)
  6. Ride ★★★★☆
    (Marina Rei, Daniele Sinigallia)
  7. Paura di te ★★★☆☆
    (Marina Rei)
  8. La notte ★★★★☆
    (Marina Rei)
  9. Il respiro del mio vivere ★★★☆☆
    (Marina Rei)
  10. Il lato oscuro ★★★☆☆
    (Marina Rei)
  11. Abuso di potere ★★★☆☆
    (Marina Rei)
The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.