Max Gazzè - Sanremo 2021

Le dichiarazioni della conferenza stampa dell’artista romano, in gara al Festival con “Il farmacista

E’ un veterano di questa 71esima edizione del Festival della canzone italiana Max Gazzè, al suo sesto Sanremo in gara con “Il farmacista”. La canzone è composta a sei mani con suo fratello Francesco Gazzè e Francesco De Benedittis. Il brano anticipa il nuovo album di inediti di Max Gazzè intitolato “La matematica dei rami”, la cui uscita è prevista per il prossimo 9 aprile.

«E’ una presa in giro a chi pensa di avere sempre in tasca una soluzione – racconta l’artista nel corso del consueto incontro stampa virtuale – in questa confusione che stiamo vivendo, mischiare verità con delle menzogne crea un pericolosissimo inganno, questo non ci rassicura e non ci rasserena, anzi ci fa dubitare di qualsiasi cosa venga spacciata per verità».

A proposito della performance realizzata nella serata di apertura, confessa: «Non sono mai stato un grande performer sanremese, tendenzialmente perchè ho ancora un cervello analogico e non mi trovo benissimo con gli in-ear. Io so come canto dal vivo, mi sento a mio agio sul palcoscenico, ormai sono abituato a cantare a Sanremo e apprezzare successivamente le mie esibizioni».

«Di fatto non è un Festival uguale ai precedenti, noi cantanti siamo consapevoli che ci sono tante persone a casa che guardano, per cui l’applauso è irrilevante. Probabilmente, chi fa spettacolo soffre di più questa mancanza. Che Sanremo sia un auspicio affinché si possano riapre le attività dal vivo, le performance live, i teatri e i concerti, così come è avvenuto lo scorso anno».

Infine, su questa sua sesta partecipazione festivaliera ci tiene a precisare: «Sinceramente la classifica non mi interessa per niente, sono qui per presentare la mia canzone, questo progetto per me meraviglioso. La priorità era quella di trovare qualcosa che mi ridesse stimolo e motivazione, sono convinto che la canzone sia bella e ironica, anche se non l’ho cantata al meglio».

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.