mecna 2020

Recensione del nuovo singolo del rapper salentino

Mecna è sempre stato un rapper atipico. Quando tutti i suoi colleghi parlavano di soldi e droga, facendo gara a chi fosse più cattivo, lui descriveva in maniera sincera attimi di storie complicate e di vita vissuta. Dopo l’ottimo ‘Neverland’, nato dall’inedito incontro con il produttore romano Sick Luke, l’artista pugliese ha scelto di non fermarsi ed è tornato con un nuovo progetto discografico dal titolo Mentre nessuno guarda, appena certificato disco d’oro dalla FIMI e impreziosito dalla pubblicazione, lo scorso 25 giugno, della sua riedizione con 5 brani inediti e nuovi featuring a sorpresa.

‘Calamite’ è il titolo scelto dall’artista per la promozione di questo nuovo capitolo discografico, brano prodotto da Lvnar che apre l’album in cui sono presenti altri cinque pezzi inediti più i singoli ‘Soli’ con Ghemon e Ginevra (di cui qui la nostra recensione) e ‘Mille cose’, pubblicati precedentemente. Questa deluxe edition esclusiva si arricchisce inoltre di nuovi featuring tra cui quelli con Francesca Michielin, J Lord e CoCo, che vanno ad aggiungersi a Guè Pequeno, Madame, Ernia, Frah Quintale ed Izi.

Mecna torna a parlare d’amore e lo fa con il suo solito e inconfondibile stile. Il rapper pugliese racconta una storia in cui i due protagonisti vengono descritti come due calamite, destinate prima o poi a rincontrarsi perché impossibilitati a stare lontani per troppo tempo. Una storia tira e molla in cui l’artista propone il suo tipico flow ipnotico, perfettamente amalgamato alla base prodotta dal fedele socio Lvnar, da anni al lavoro insieme a Mecna.

L’esperienza accumulata negli anni permette al rapper di sapere come colpire il proprio pubblico e per farlo stavolta sceglie un mood ad alta frequenza che lega a un testo costruito sull’incertezza di una storia che sembra continuamente intrappolata nei “forse”. Mecna si conferma uno degli artisti più a fuoco del momento con un singolo che non si distacca dal suo mondo ma che riesce tuttavia a evidenziarne i tratti migliori. Nella voce del rapper si legge di nuovo un perenne stato di insoddisfazione in cui anche questa storia d’amore sembra cadere. ‘Calamite’ è un brano lontanissimo dai canoni della “canzone italiana estiva”, ma anche per questo perfetto per proseguire nel discorso musicale intrapreso dall’artista ormai da anni con coerenza e maturità.

Acquista qui il brano |

Calamite | Audio

Calamite | Testo

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che che prima o poi si rincontrano

Yeah
Si è svuotata anche la città
Siamo soli da un po’
Mentre nessuno ci guarderà
Forse ti bacerò

Discoteche si spengono e tolgono amore alle notti
Ma adesso c’è pace
Chiedo solo di vivere ancora una volta
E qualcuno mi ha detto di no, yeah

Non ho ricordi di ieri, ho vissuto a metà
Metà
Tu non ballare anche quando la musica va
Va

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che prima o poi si rincontrano

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che prima o poi si rincontrano
Che prima o poi si rincontrano
Che prima o poi si rincontrano

Sulle labbra hai le frasi mie
Che io non ripeterò
Attratti come due calamite
Che prima o poi si rincontrano

Non ho ricordi di ieri, ho vissuto a metà
Metà
Tu non ballare anche quando la musica va
Va

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che prima o poi si rincontrano

(Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che prima o poi, prima o poi)

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò

Non sei mia, puoi fuggire
Io non ti rincorrerò
Siamo come calamite
Che prima o poi si rincontrano
Che prima o poi si rincontrano
Che prima o poi si rincontrano

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

By Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.