Nina Zilli Elodie

La cantante su Twitter se la prende con chi mette l’immagine davanti alla musica

Nina Zilli torna a far discutere, come spesso è avvenuto in questi ultimi anni, a causa di un proprio tweet pubblicato sul proprio profilo social ufficiale. Da un’interpretazione non suggerita da alcuno, tuttavia, ne è nato un vero e proprio caso mediatico che ha portato in molti (quotidiani e blog compresi) a parlare di una presunta o fondata ostilità della voce di “50 mila” verso la collega Elodie.

Il messaggio su Twitter |

Tutto, però, è partito, lo dicevamo, da un tweet che Nina Zilli ha pubblicato sul proprio account Twitter. La cantante ha sintetizzato il proprio pensiero con un messaggio che è subito balzato agli occhi di chi l’ha letto: “Consiglio a chi volesse mai intraprendere la carriera da cantante e/o cantautrice: esci le canzoni belle, non la pheega”. Nessun riferimento palese, dunque, ad Elodie nè tantomeno a qualsiasi altra artista italiana o internazionale del momento verso la quale, è evidente, Nina Zilli non nutrirebbe particolare stima artistica.

Al nome della voce di Andromeda, tuttavia, in molti sul web sono arrivati pensando all’artista femminile italiana più in voga degli ultimi tempi motivando il tutto con una presunta invidia da parte di Nina Zilli. Lo stesso giorno della pubblicazione del tweet, tra l’altro, Elodie aveva anche annunciato il proprio primo show-concerto al Mediolanum Forum di Assago, la pubblicazione del nuovo album, il ritorno al Festival di Sanremo ed il lancio di un nuovo singolo balzando immediatamente in testa ai personaggi più discussi del giorno.

La smentita |

Il web ha trasformato il tutto in un grandissimo polverone dividendosi virtualmente tra i sostenitori dell’una piuttosto che dell’altra parte. Tra gli accusatori non è mancato nemmeno chi ha visto nelle parole della Zilli un’accesa invidia nei confronti di un’artista più giovane che il pubblico (e la stessa casa discografica di entrambe) sta recentemente premiando con maggior considerazione mediatica. Non ha tardato, tuttavia, ad arrivare la smentita di Nina Zilli che ha definitivamente chiuso la porta ad ogni sorta d’interpretazione dichiarando che l’artista a cui faceva riferimento il proprio pensiero, in realtà, era il nome internazionale di Billie Eilish.

Liberi o no di crederci, Nina Zilli ha voluto chiudere la questione attaccando anche quella stampa che, soprattutto sul web, ha montato un caso mediatico senza alcun fondamento. A rimanere aperta, alla fine dei conti, è ancora, tuttavia, la visione di chi vede come prioritaria unicamente la qualità musicale di una proposta e chi, invece, considera anche la cura dell’immagine del prodotto un qualcosa di assolutamente fondamentale.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.