Disponibile dallo scorso 22 novembre il nuovo singolo del rapper e di Federico Zampaglione

Reduce dagli azzeccatissimi singoli Acqua su Marte e 2 gocce di vodka, Tormento torna in rotazione radiofonica con “Per quel che ne so”, impreziosito dal feauturing con Tiromancino. Una formula vincente che unisce rap e melodia, incastrando alla perfezione i mondi sonori dei due artisti, amici da oltre vent’anni. Federico Zampaglione ci mette, come sempre, un’appassionata e impeccabile interpretazione, oltre alla propria riconosciuta ed ispirata penna, firmando il pezzo assieme al rapper, Raige, Dutch Nazari e Matteo Di Nunzio, il tutto sotto la supervisione e la produzione affidata agli SDJM.

“L’amore per quel che ne so, ti sembra che hai imparato e poi sbagli da capo, mescola i contro coi pro, offre una soluzione ma complica le cose un po’”, questo l’incipit sul quale si sviluppa l’intera narrazione. Tanto si è detto e tanto si è scritto nei secoli sul nobile sentimento per antonomasia, ma la realtà è racchiusa nel titolo di questa canzone, perché l’amore è indefinibile e indecifrabile, per quel che ne sappiamo non potremo mai comprenderlo fino in fondo.

L’amore non si compra al mercato, quando meno te lo aspetti è lui che ti sceglie e a quel punto non puoi certo resistergli, perché “non è un mistero e tutti lo sappiamo che in fondo d’amore viviamo”. Non ci sono regole, lo schema è libero come quello delle parole crociate, devi cercare di incastrare gli elementi e far combaciare i caratteri, rispettando te stesso e la persona che hai di fianco. Insomma, l’amore è un bel casino! Per molti sopravvalutato, ma sicuramente il motore che smuove l’universo.

In tal senso, Tormento e Tiromancino fanno bingo perché sviluppano molto bene questo concetto, in maniera piuttosto originale, nonostante si tratti dell’argomento più abusato della storia, saccheggiato da poeti, pittori, scrittori, scultori e cantanti. Per quel che ne so unisce quelle che sono le molteplici e differenti visioni dell’amore in un’unica panoramica, in maniera concreta e universale. Proprio come la musica, parliamo di un qualcosa che non è tangibile, eppure è in grado di lasciarti i suoi segni sulla pelle, come un tatuaggio indelebile. Malgrado tendiamo a convincerci che non sia così, la verità è che “in fondo d’amore viviamo”.

Acquista qui il brano |

Per quel che ne so | Video

Per quel che ne so | Testo

L’amore per quel che ne so
ti sembra che hai imparato e poi sbagli da capo
mescola i contro coi pro
offre una soluzione, ma complica le cose un po’
l’amore per quel che ne so
spettacolo perfetto, regalami il biglietto
la voce nel dire di no
non è così convinta e poi te la do vinta lo so

Un secolo in un attimo
la melodia di un battito
l’amore per quel che ne so
è fare finta che posso anche dirti di no
non ha un prezzo e non lo puoi pagare
se non ti sceglie devi rinunciare
puoi fare finta che non faccia male
e giuri che sai cosa fare
ma lo sai bene che ci vuole tempo
per porre fine a questo tormento
non è un mistero e tutti lo sappiamo
che in fondo d’amore viviamo

L’amore per quel che ne so
se strappa poi ricuce
se parli poi traduce
l’amore per quel che ne so
abbatte le fortezze
confonde le certezze che ho
non me lo spiego è magico
ciò che non vedo e immagino
l’amore per quel che ne so
è fare finta che posso anche dirti di no

Non ha un prezzo e non lo puoi pagare
se non ti sceglie devi rinunciare
puoi fare finta che non faccia male
e giuri che sai cosa fare
ma lo sai bene che ci vuole tempo
per porre fine a questo tormento
non è un mistero e tutti lo sappiamo
che in fondo d’amore viviamo

E non ci sono regole per quel che ne so
nessuno schema facile per quel che ne so
non so neanche se a credere più a quello che so
quando tu te ne vai se ne va un po’ di me.

Non ha un prezzo e non lo puoi pagare
se non ti sceglie devi rinunciare
puoi fare finta che non faccia male
e giuri che sai cosa fare
ma lo sai bene che ci vuole tempo (ci vuole tempo)
per porre fine a questo tormento
non è un mistero e tutti lo sappiamo
che in fondo d’amore viviamo
in fondo d’amore viviamo
in fondo d’amore viviamo

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.