promossi e bocciati vendite luglio

Tutti i numeri di vendita del settimo mese dell’anno

Le vendite non sono tutto direbbe qualcuno. Ma la realtà, invece, è che le vendite, perlomeno, sono tanto. Lo sono per chi guarda alla musica sotto la lente d’ingrandimento della popolarità, del successo e, perché no, del tornaconto economico che, forse fa brutto dirlo ma è così, è necessario se la musica si vuole continuare a produrla, proporla e promozionarla.

Andando, quindi, alla ricerca dei numeri di vendita, dei piazzamenti in classifica e dell’accoglienza ricevuta quali sono gli artisti che, nel corso dell’ultimo mese, hanno raccolto i risultati più soddisfacenti e quali, invece, hanno viste deluse le aspettative? Scopriamolo insieme:

I PROMOSSI:

Lazza:

Occorre ammettere la realtà: Lazza è il vero protagonista di questo 2022 fino ad ora. Chi pensava che la trap ed il rap italiani fossero in crisi mostrando i primi segnali di cedimento rispetto a nuovi ibridi contenuti dovrà rivedere le proprie convinzioni. “Sirio” non è l’album trap per antonomasia ma non è nemmeno il pop più tradizionale. Le classifiche, però, non smettono di premiarlo come l’album più venduto ed ascoltato di settimana in settimana testimoniando la forza di un prodotto e di un artista che hanno centrato il punto.

Rocco Hunt:

E’ da anni un grande protagonista delle estati italiane sia come interprete di prima linea che come autore per importanti hit altrui. Il troppo, però, si sa, a volte stroppia e per questo l’operazione ‘Caramello’ poteva rischiare di trasformarsi in un clamoroso tonfo. In realtà, il rapper napoletano ha scelto bene di affiancarsi ad Elettra Lamborghini e Lola Indigo proponendo una canzone perfettamente nel suo stile e che piace al pubblico. Il morale della favola è che anche l’estate del 2022 appartiene anche alle note di Rocco Hunt senza ombra di dubbio.

Alessandra Amoroso 2021

Alessandra Amoroso:

L’artista salentina quest’estate si è concessa il lusso di concentrarsi soltanto sul grande evento di San Siro ma, poi, si è subito buttata sull’imminente futuro. Per lei l’autunno sarà nuovamente in tour prolungando, quindi, il tratto di strada compiuto dall’ultimo album “Tutto accade”. Le classifiche sono dalla sua parte. Il singolo estivo, “Camera 209”, si sta facendo strada in un panorama affollatissimo contando soltanto sulle proprie forze e nel frattempo la pubblicazione in vinile di tutti gli album di Alessandra ha riscosso un vero e proprio successo.

I BOCCIATI:

Jake la Furia:

Jake veniva da un album di buon successo al fianco di Emis Killa e da un corposo rilancio discografico anche in prima persona. La pubblicazione dell’album ‘Ferro del mestiere’ è, invece, stata accolta piuttosto timidamente dal pubblico che non ha mai davvero reso interessanti i numeri di questo nuovo progetto discografico che, al momento, si è limitato a galleggiare su cifre da zona di confort.

Francesca Michielin:

Un autunno densissimo aspetta Francesca Michielin ma l’artista di Bassano del Grappa non ha alcuna intenzione di mettere da parte la propria musica. Ecco, allora, che a sorpresa è arrivata una ‘Bonsoir’ che dovrebbe far da traino al nuovo album d’inedito e alla nuova era discografica. Non c’è una vera e propria trasformazione dirompente sul piano stilistico come, invece, spesso era accaduto per i precedenti lavori di Francesca. La conferma di un’aderenza allo sperimentalismo sonoro sul solco del pop da continuità alla proposta dell’artista ma non ha fatto, per ora, da volano nelle classifiche.

Baby K:

E’ la grande assente dell’estate 2022. Assente seppur presente perchè, in realtà, Baby K il suo tormentone estivo lo ha lanciato insieme a Mika ma Bolero, questo il titolo del brano, non ha ancora davvero spiccato il volo. La canzone c’è e aderisce allo standard delle proposte estive dell’artista innalzandone probabilmente anche la qualità grazie alla collaborazione autorale di Fulminacci e all’apporto di Mika. Le classifiche, però, non si sono ancora accorte davvero della canzone seppur lentamente i numeri stiano ingranando. Occorre, però, un’accelerata.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.