vendite ottobre 2021

Tutti i numeri di vendita del decimo mese dell’anno

Le vendite non sono tutto direbbe qualcuno. Ma la realtà, invece, è che le vendite, perlomeno, sono tanto. Lo sono per chi guarda alla musica sotto la lente d’ingrandimento della popolarità, del successo e, perché no, del tornaconto economico che, forse fa brutto dirlo ma è così, è necessario se la musica si vuole continuare a produrla, proporla e promozionarla.

Andando, quindi, alla ricerca dei numeri di vendita, dei piazzamenti in classifica e dell’accoglienza ricevuta quali sono gli artisti che, nel corso dell’ultimo mese, hanno raccolto i risultati più soddisfacenti e quali, invece, hanno viste deluse le aspettative? Scopriamolo insieme:

I PROMOSSI:

Ultimo:

Sono passati oltre due anni e mezzo da quando Ultimo pubblicava Colpa delle favole, l’album che, proprio come Pianeti” Peter Pan, ribadiva il suo successo discografico. Non in molti avrebbero scommesso che il nuovo progetto discografico, “Solo”, potesse riuscire ad essere all’altezza dei numeri da record già ottenuti. E invece il cantautore romano ha conquistato la posizione numero 1 nella classifica FIMI al proprio debutto e, soprattutto, ha ottenuto il disco d’oro in una sola settimana con oltre 30.000 copie vendute in appena 7 giorni. Il risultato migliore dell’anno e la conferma che Ultimo e le sue canzoni sanno raggiungere più cuori di quanti si creda.

Elodie 2021

Elodie:

Il suo ritorno sulle note di “Vertigine” ha, di fatto, stupito in molti per quell’ambientazione matura, per la ricerca di un nuovo equilibrio e per la non riproposizione di schemi già certi e consolidati. Elodie, però, ha puntato sul mettere in mostra una propria crescita presentando al pubblico una canzone complessa ma attraente. Il tempo le sta dando ragione e pian piano il brano cresce anche nei numeri.

LDA:

Sembra essere il figlio di Gigi d’Alessio il predestinato dell’anno in quel di “Amici di Maria de Filippi”. LDA è fresco, originale e accattivante. Il pubblico sta imparando ad apprezzarlo e anche i numeri sembrano dalla sua parte. Il suo primo inedito, “Quello che fa male”, è stato ottimamente accolto sulle piattaforme digitali. Il tempo ci dirà il resto.

I BOCCIATI:

Salmo:

Delusione d’eccezione per il rapper sardo che con il suo nuovo album “Flop” è riuscito ad ottenere numeri importanti ma che, a dire il vero, non ha sfondato come ci si sarebbe potuti aspettare. Dopo i numeri da record stabiliti da “Playlist” tutti erano pronti a scommettere su di un ripetersi di Salmo. In realtà, però, malgrado il primo posto conquistato al debutto in tutte le classifiche molto più bassa sembra essere la competitività di questo disco rispetto al precedente lavoro. Tant’è che è già scivolato dietro a Blanco, vero protagonista d’annata.

Carmen Consoli:

La Cantantessa è un prodotto discografico prezioso. Ma è soprattutto un’artista rara. Il suo nuovo “Volevo fare la rockstar” è l’ennesima dimostrazione del suo talento compositivo e autorale e della sua capacità di raccontare il sociale, l’attualità e le sfide della contemporaneità. Eppure il pubblico pare averla persa eccessivamente di vista in questi anni ed il cambiamento delle logiche di mercato certamente non la premiano come dovrebbero. Risultati magri per lei ma forse non sono questi ad interessarle davvero.

Sangiovanni:

Il grande talento di Amici 20 è stato uno dei più grandi protagonisti del 2021 eppure questa seconda parte dell’anno non sembra arridergli particolarmente. Da qualche settimana è stato pubblicato il singolo “Raggigamma” eppure dei risultati ottenuti da “Malibu”, “Tutta la notte” “Lady” non c’è traccia. Che il pubblico si sia già stancato della sua proposta oppure, più semplicemente, questa canzone non è all’altezza delle precedenti?

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.