Risponde Recensiamo Emergenti

La nostra rubrica dedicata agli emergenti che ci scrivono

Nel nostro appuntamento settimanale dedicato alla nuova musica italiana con Risponde Recensiamo diamo spazio a tutte le proposte che ogni settimana ci arrivano dagli artisti emergenti nostrani. Con il supporto della piattaforma internazionale di ‘Groover’ diamo modo ogni settimana ai giovani talenti che ci scrivono di ricevere un nostro feedback, di poterci contattare direttamente e di veder pubblicati nei nostri canali i loro brani (qui trovate spiegato esattamente come funziona).

Se anche tu vuoi proporci il tuo progetto e vuoi che sia pubblicato su ‘Risponde Recensiamo’ l’unico modo per farlo è cliccare sul banner qui sotto, inviarci il brano ed attendere, entro 7 giorni, il nostro feedback e la pubblicazione:

ALESSIOEGO – Fuori è buio (e anche noi)

Un pezzo che mette insieme il pop ed il rap in una di quelle forme-canzoni che più volte si sono sfruttate per realizzare contaminazioni più o meno riuscite tra i due mondi musicali. Dispiace che per l’inciso cantato non si scelto di puntare su di un suono vocale più “pulito” e, magari, su di un arrangiamento più sottolineato per arricchire la dinamica del pezzo.

DANII SCOTT – In this town

Un buon esempio del nuovo pop contemporaneo che non ha timore di confrontarsi con le influenze hip hop e rap e che non disdegna affatto nemmeno la sperimentazione sonora per trovare nuove soluzioni che, come in questo caso, sovrappongono essenzialità e ricerca. Aderente all’oggi.

LAURA FALCINELLI – Respiro

La partenza del brano propone 40 secondi di assoluto strumentale che, dal punto di vista radiofonico, rappresentano, per le logiche attuali, un deterrente importante. Poi la voce entra in scena crescendo lentamente insieme al brano stesso. Ci finisce di mezzo un cantato leggero e intenso (anche se s’intuisce chiaramente che vocalmente ci sarebbero i mezzi per spingere anche di più se necessario) ed una produzione che non dimentica nemmeno l’oggi ricorrendo a dei suoni più sintetici che, comunque, ben si adattano a quest’atmosfera. Una prova di classe.

NINA DEIANA – Lost in wine

La voce è calda e piena. La canzone asseconda questa caratteristica mettendo a disposizione dell’ugola tutti gli spazi armonici che sono necessari per esprimere quella pienezza timbrica e melodica. L’evoluzione, però, sceglie poi di guardare ad una chiave influenzata dal mondo R&B finendo per non esplodere mai come, invece, una scelta più “pop” avrebbe reso possibile. Ne esce, comunque, un ascolto piacevole.

PANDEM – Pandas no bamba

Un pezzo istrionico e musicalmente eclettico che prende la Fiat Panda per giocare tra parole e note e realizzare una canzone che dimostri una duttilità e padronanza autoriale non indifferente o troppo comune. La voce è sicura, l’arrangiamento è variopinto e dotato di tutti gli elementi utili e la canzone ne trae beneficio in ottica di orecchiabilità.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.