Risponde Recensiamo Emergenti

La nostra rubrica dedicata agli emergenti che ci scrivono

Nel nostro appuntamento settimanale dedicato alla nuova musica italiana con Risponde Recensiamo diamo spazio a tutte le proposte che ogni settimana ci arrivano dagli artisti emergenti nostrani. Con il supporto della piattaforma internazionale di ‘Groover’ diamo modo ogni settimana ai giovani talenti che ci scrivono di ricevere un nostro feedback, di poterci contattare direttamente e di veder pubblicati nei nostri canali i loro brani (qui trovate spiegato esattamente come funziona).

Se anche tu vuoi proporci il tuo progetto e vuoi che sia pubblicato su ‘Risponde Recensiamo’ l’unico modo per farlo è scriverci qui:

LA PAROLA NOI – Barreca: Un pezzo davvero molto molto godibile per quegli ascoltatori che sono soliti amare ed interessarsi alla tradizione melodica nostrana. La voce è dotata di sfumature interessanti ma sarebbe interessante sentirla anche condurre ad una piccola esplosione per valutarne al massimo il range. La scrittura è sicuramente interessante. La produzione lascia il marchio di Taketo Gohara e quella sua abilità nelle orchestrazioni classiche sempre capaci di far apprezzare brani così. Unica pecca sta proprio nel fatto che per tutta la durata della canzone ci aspetta il momento in cui qualcosa può succedere ed, invece, la scelta è quella di mantenere una dinamica costante e minimalista. Sono scelte.

LUCIDA FOLLIA – Francis Q: Tema importante e sicuramente non dei più facili da tradurre con musica e parole. L’obiettivo viene conseguito seguendo una ricetta musicale tradizionale ma sempre efficace. Sarebbe stato interessante veder sviluppare l’inciso con una dinamica più sostenuta sia nel cantato che nell’arrangiamento per portare la vocalità verso delle sfumature diverse da quelle delle strofe. La sensazione è che non ci si sia lasciati andare quanto si avrebbe potuto. Forse l’intimità viene suggerito dal tema della canzone e questo è sicuramente un dato interessante da tenere in considerazione.

PUZZLE DI TE – Koito: L’idea di base è assolutamente attuale e contemporanea. Interessante anche la volontà di raccontare d’amore pur adoperando un punto di vista ironico, leggero e scanzonato. I problemi, però, si evidenziano in una dizione rivedibile (soprattutto sulle s) e in una vocalità che non riesce a sviluppare una variazione dinamica sufficiente. Attenzione anche all’idea d’apertura che riprende quel “pezzo di me” già sfruttato di recente da Levante. Si avrebbe potuto pensare ad un’altra forma/immagine.

STILLA DI TE – Morisco:La vocalità ha delle sfumature che l’avvicinano particolarmente alla timbrica di Nina Zilli da cui riprende anche un portamento vocale ispirato dalla tradizione blues e soul del bel canto che vede in Mina la prima e più lucente esponente. A questa dimensione stilistica si affianca un brano non così ispirato da un punto di vista testuale dove manca la scintilla giusta per impressionare. Gli strumenti sono adattissimi, la canzone meno.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.