Random - Sanremo 2021

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto al Festival di Sanremo per Random che, finora, non ha mai calcato il palcoscenico del Teatro Ariston nè in veste di artista gareggiante nè in quella di ospite.

IL BRANO:

Per la sua prima partecipazione alla kermesse ligure Random punta su un brano scritto completamente, per il testo, da lui stesso mentre, invece, per la musica da Samuel Balice. La canzone è intitolata Torno a te.

Random 2021

COME NE PARLA LA STAMPA:

” “E oggi ritorno a te/Torno ad amare almeno/Forse non penso più/Oggi mi sento vivo”. Non entra al primo ascolto, 5″ [Gabriella Mancini, Gazzetta]

“Se Vasco dovesse ricantare Siamo solo noi in versione rap, si affiderebbe a Random, specchio di una gioventù sdraiata e molto sola: «Siamo a migliaia e migliaia, ma non ci troviamo»” [Massimiliano Castellani, Avvenire]

“«Quando giri intorno a me, sai non mi sembra vero, e forse non lo sei, forse è la testa mia». VORTICOSA” [DomaniPress]

“Randon sa cantare! Il pezzo ha un ritornello potente che farà benissimo” [Maria Elena Barnabi, Cosmopolitan]

“Il rapper 19enne Emanuele Caso esordisce al Festival rappando poco ma raccontando in una ballad elettronica una storia d’amore finita, imboccando così una nuova direzione rispetto al suo repertorio, più emozionale e romantica. Incisa è una buona prova vocale, vedremo live con l’orchestra (dove capiremo anche come questo brano potrà effettivamente rendere). Se il target scelto sono le ragazzine romantiche, buona camicia a tutti. Voto: 6” [Andrea Grandi, Newsic.it]

“Random è maturato però questo lo porta a una ballad che ben si inserisce perfettamente nel panorama sanremese. Quindi ci stupisce? Non molto. Pare super-adatta anche a tutte le sfide di TikTok per tutte le sue fan che lo seguono adoranti” [Silvia Danielli, Billboard]

“Non è il più il bravo ragazzo un po’ fuori di testa. Indossa elegantemente i panni del cantautore a pieni voti. Voto: 7” [Carmen Guadalaxara, Il Tempo]

“Anche per Emanuele Caso, in arte Random, 20 anni in aprile, nato a Portici, ma cresciuto a Riccione, i milioni di streaming e visualizzazioni gli sono valsi il passaporto, direttamente tra i big, al Sanremo della pandemia. È in gara con Torno a te, canzone tradizionale con influenze rap, in cui l’autore ricorda il primo amore facendo il verso a Ultimo. Voto: 4” [Giuseppe Attardi, Pickline]

“Lenta. Melodia semplice (fin troppo). “Quando giri intorno a me, sai non mi sembra vero”. Magari l’orchestra le darà l’acceleratore” [Rita Vecchio, Leggo]

“Ancora un rapper napoletano giovanissimo a Sanremo. E al debutto con una canzone che parla di un grande amore finito da poco. Molto vicina alle ballad per pianoforte di Ultimo” [Elsa Ungari, Io Donna]

“La mascotte di questo Festival (neanche 20enne). Sa il fatto suo ma troppa malinconia. Voto 4 e mezzo” [Unione Sarda]

“Un po’ ripetitiva nel testo, un po’ “goccia nel mare” delle 26 canzoni in gara. Ad un primo ascolto, non sembra lasciare particolarmente il segno. Ma ha tutto il tempo per rifarsi. Voto: 5.5” [Christian Pradelli, Mitomorrow]

“Si inserisce nel filone dei cantautori, stile Ultimo. Troppa somiglianza con il collega che proprio a Sanremo ha trovato la sua fortuna” [Claudia Fascia, La Sicilia]

“Una ballatona che guarda con rispetto a modelli r’n’b di oltreoceano. Asciutta sia nell’arrangiamento che nel testo, potrebbe far valere la sua semplicità. A volte less is more” [Tgcom24]

“Di cognome si chiama Caso. Che in arte diventa Random. Qualche influenza di Ed Sheeran si sente. Per la sua storia forse era lecito attendersi qualcosa di più ma ricordiamoci che è un primo ascolto e che all’Ariston questo giovanissimo artista avrà la capacità di portarci “dentro le note”. Voto: 6+” [Fabrizio Basso, SkyTG24]

“La canzone di Random (classe 2001) parte ricordandomi Paoli (Quando giri intorno a me sai non mi sembra vero e forse non lo sei) e la canzone d’autore anni ’60 confusa da tutta la freschezza della sua voce e di questo tentativo riuscito di trovare uno stile E’ divertente come i giovanissimi in questo festival cerchino la tradizione più degli artisti adulti. Voto: 7+” [Paola Gallo, Ondefunky]

“Lui è felice se lei gli gira attorno tipo trottola. Ma così ci viene il mal di capa. “Quando giri intorno a me/ Sai non mi sembra vero/ E forse non lo sei / Forse è la testa mia”. Oki Bustine e passa tutto. Voto: 5” [Fabrizio Biasin, Libero]

““Quando giri intorno a me sai non mi sembra vero” con queste parole Random punta al ritornello facile per una ballad d’amore. Così il rapper scavalca la staccionata dell’hip hop per una canzone che punta allo stile più sanremese possibile. Giudizio: gigionissimo” [Andrea Conti, Il fatto quotidiano]

“Una delle canzoni più semplici e immediate al primo ascolto. Random abbandona qualunque velleità rap e abbraccia il pop: “Quando giri intorno a me sai non mi sembra vero e forse non lo sei, forse è la testa mia”. Non ci sono sorprese, solo alla fine il coro, accompagnando il giovane artista, aggiunge un po’ di colore” [Claudio Cabona, Rockol]

“Niente rap per il giovanissimo Random, ma una ballata dal retrogusto soul, anche se i suoni sono contemporanei. Si canta di un amore desiderato, ma che continua a sfuggire dalle mani, con immagini che si rifanno al mondo del ballo («Quando giri intorno a me sai non mi sembra vero, e forse non lo sei, forse è la testa mia»). Un amore da ritrovare nella musica” [Francesco Chignola, TV Sorrisi e Canzoni]

“Random porta un pezzo che gioca con le sonorità à la Ultimo, in alcuni punti quasi pare che gliel’abbia scritta il cantautore romano e anche nel testo manca un guizzo che possa dare qualche brivido e identità: “E ci perdiamo sempre sul più bello, sfiori il mio viso poi fuggi ridendo, siamo migliaia e migliaia ma non ci troviamo”. Vediamo come renderà a un secondo ascolto” [Francesco Raiola, Fanpage]

“una storia d’amore finita, non è la fine, ma l’inizio. Basta vivere tutto come se fosse il primo amore. Canzone autobiografica. Canta: “Torno ad amare almeno, forse non penso più, oggi mi sento vivo“. Apertura con pianoforte che accompagna un Random inedito (un po’ Ed Sheeran in Perfect). Il ritornello esplode senza esplodere. Giudizio: inaspettata classicità” [TVblog]

“Giro armonico telefonato, pianoforte, dichiarazione d’amore: «Siamo migliaia e migliaia ma non ci troviamo». Quanti pezzi così abbiamo sentito in 71 edizioni di Sanremo? Random forse è il concorrente più giovane. Ma forse è pure il più vecchio. Voto: 3” [Francesco Prisco, Il Sole 24 ore]

Random 2020

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.3 / 10 (26° posizione generale)

QUOTE SNAI:

50.00 (25° posizione generale)

COVER PER LA 3° SERATA:

Ragazzo fortunato con The Kolors (Jovanotti)

IL NUOVO ALBUM:

Al momento non è prevista alcuna nuova pubblicazione discografica per Random che lo scorso giugno ha pubblicato il suo progetto discografico d’esordio intitolato ‘Montagne russe’.

TESTO DEL BRANO:

TORNO A TE
di Random – Samuel Balice
Edizioni Thaurus Publishing/Visory/Krios Edizioni/Df Group – Starpoint International – Milano – Marino (RM) – Rimini – Roma

Quando giri intorno a me
Sai non mi sembra vero
E forse non lo sei
Forse è la testa mia
Ogni sorriso ricordo sai
Quanti sogni nel cassetto che
A volte lasciamo alle spalle
Non lasciamo la vita di sempre
Per paura di restare da soli
Quando giri intorno a me
Sai non mi sembra vero
E forse non lo sei
Forse è la testa mia
E oggi ritorno a te
Torno ad amare almeno
Forse non penso più
Oggi mi sento vivo
E ci perdiamo sempre sul più bello
Sfiori il mio viso poi fuggi ridendo
Siamo migliaia e migliaia
Ma non ci troviamo
Quando giri intorno a me
Sai non mi sembra vero
E forse non lo sei
Forse è la testa mia
E oggi ritorno a te
Torno ad amare almeno
Forse non penso più
Oggi mi sento vivo
Cercami e mi troverai
Dentro le note che mai scriverei
È solo il tempo che scriverà il resto
Che cambia se siamo diversi dal resto
Quando giri intorno a me
Torno a te
Quando giri intorno a me
Torno a te
Quando giri intorno a me

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.