Il cantautore lancia indizi sul web: in arrivo un nuovo progetto?

Dopo aver pubblicato alla fine del 2019 il suo ultimo album d’inediti dal titolo ‘Accetto miracoli’ (di cui qui la nostra recensione), Tiziano Ferro pare essere pronto a regalare nuovissime sorprese musicali ai suoi fan in attesa del recupero del tour live negli stadi che avrebbe dovuto tenersi nell’estate del 2020 e che, invece, è stato rimandato al 2021 (qui tutte le nuove date ed i biglietti ancora disponibili) a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Nelle ultime settimane l’artista di Latina ha pubblicato sul web numerosi scatti fotografici che lo ritraggono in diversi momenti della giornata ma, caso assolutamente strano e del tutto particolare, in ognuno di questi ha fatto comparire, di volta in volta, anche un diverso vinile di famosissimi brani della storia della musica italiana.

Fan ed appassionati sul web ormai da giorni s’interrogano e trovano possibile l’ipotesi che il cantautore stia, in realtà, programmando la pubblicazione di un prossimo album di cover per ingannare l’attesa che lo separa dalla possibilità di tornare sul palcoscenico davanti al proprio pubblico.

Per Ferro sarebbe il primo vero e proprio progetto discografico dedicato all’interpretazione di brani altrui anche se a più riprese nel corso della sua carriera ha raccontato ed ammesso il desiderio di voler realizzare, prima o poi, un disco simile.

Finora, sono comparsi, negli scatti del cantante di ‘Sere nere’, i vinili di ‘Bella d’estate’ (Mango, 1987), ‘Almeno tu nell’universo’ (Mia Martini, 1989), ‘Nel blu dipinto di blu’ (Domenico Modugno, 1958), ‘Perdere l’amore’ (Massimo Ranieri, 1988), ‘Cigarettes and coffee/Pioggia’ (Scialpi, 1984), ‘Città vuota/Ancora’ (Mina, 1963), ‘Margherita’ (Riccardo Cocciante, 1976), ‘Non escludo il ritorno’ (Franco Califano, 2005), ‘Morirò d’amore’ (Giuni Russo, 2003) e ‘Fisiognomica’ (Franco Battiato, 1988).

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.