Top&Flop

Tutti i top ed i flop musicali dell’ultima settimana

I TOP:

Venere e Marte – Takagi & Ketra feat. Marco Mengoni e Frah Quintale: Il ritorno degli hitmaker per eccellenza che stavolta decidono di affrontare come mai prima d’ora il tema ballad con due capisaldi del genere, un re del pop come Marco ed un grande esponente indie come Frah. Il pezzo è caratterizzato da un testo romantico e dolce ed una melodia nel quale i due producer cercano di stare nascosti senza sfoderare troppo il carico pesante ed invadente delle loro solite melodie elettropop. Un’ottimo brano adatto per la stagione.

Takagi & Ketra, Marco Mengoni e Frah Quintale

Cerotti – Tiromancino: Zampaglione torna con il suo solito stile accompagnato da un’ampia ed ariosa sinfonia melodica che strizza molto l’occhio al mercato indie ed al primissimo Tommaso Paradiso. Un brano particolare, anche questo adatto a tenerci compagnia nei mesi freddi.

Cocoricò – Samuel & Colapesce: Il secondo singolo apripista del nuovo disco di Samuel è un brano fresco, con un marcato accento elettropop che si rivede soprattutto nella base, fortemente contemporanea. La collaborazione con il futuro “sanremista” Colapesce impreziosisce la canzone aggiungendo interessanti sfumature seppur in punta di piedi senza farsi notare troppo.


EMERGENTI TOP:

Elenoir – Nightride: Una delle protette di Achille Lauro, dopo il successo di Wrong Party, torna in atmosfere internazionali affidandosi a rodati sound elettronici ben studiati che non si vedono spesso nelle produzioni italiche. Potrà stupire.


I FLOP:

Le domande insistenti alle conferenze stampa: Ha fatto scalpore su Twitter il tweet di Paola Gallo che si lamentava di certi suoi colleghi giornalisti che fanno provocazioni insistenti solo per raccogliere le dichiarazioni giuste per avere, poi, qualche click in più. Mi sento di darle ragione: il giornalista è un mestiere prezioso, che va gestito con cura e che porta con sè un’etica che deve includere il rispetto per l’interlocutore.

#coroperSangio: Un’iniziativa organizzata da Amici per contrastare Rudy Zerbi che disse a Sangiovanni che non era capace di fare i cori di Like a Prayer e quindi risultasse incompleto. I telespettatori potranno quindi mandare un loro video mentre cantano i suddetti cori e lui li userà per la base musicale. Un teatrino lodevole che non si vedeva forse dai tempi di Gerardo Pulli. Vincitore designato?

Allenamento #4 – Capo Plaza: Plaza non stupisce più con la sua consueta serie di freestyle. Un pezzo anonimo, sempre vittima dell’inevitabile autotune.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.