Top&Flop

Tutti top ed i flop dell’ultima settimana musicale

I TOP:

Microchip Temporale (Subsonica): Un remake ben riuscito di uno dei dischi storici della band torinese. Un po’ di elettronica viene sacrificata per lasciar spazio all’indie prepotente ma il risultato è decisamente accettabile, sapore antico ma allo stesso tempo al passo coi tempi. Peccato solo per un paio di tracce inutili o totalmente stravolte, come Tutti I Miei Sbagli con Motta.

L’ultima canzone del mondo (Chiara Galiazzo): Mahmood presta la sua penna alla voce di Chiara che decide di darsi ad una canzone più “urlata” di quella che avevamo sentito finora nei teatri, con un arrangiamento più elettronico e sbarazzino. Il risultato è ottimo, la canzone non è tra le più memorabili della carriera di Chiara ma si fa piacevolmente ascoltare e potrebbe essere radiofonica se solo venisse passata.

Il cast di Amici di Maria de Filippi: Quest’anno sembra difficile sbagliare, al momento il livello dei ragazzi selezionati è uno dei più alti degli ultimi anni, dopo tantissima mediocrità diffusa. Tutti hanno un qualche tipo di talento e sono pronti per fare carriera, dobbiamo solo vedere come verranno gestiti.

I FLOP:

Accetto Miracoli (Tiziano Ferro): Mi piange il cuore a doverlo inserire qua dentro ma purtroppo devo. Disco piacevole, con alcune canzoni anche gradevoli e canticchiabili, ma prevalentemente noioso. Produzioni mai esattamente azzeccate che tolgono completamente la magia dei bellissimi testi. Mi sono inaspettatamente trovato a dover saltare alcuni pezzi dopo la metà. Un altro piccolo inciampo dopo il disco precedente che però non toglie nulla alla carriera ed alla bravura del cantautore di Latina.

X-Factor 13: Ormai è impossibile non dirlo: questa edizione, comunque vada, è da buttare. Giudici spenti, inediti insignificantelli, talenti non imperdibili e meccanismi sempre uguali. Ci si augura sempre che la prossima vada meglio, visto che hanno il contratto per altre due, però per adesso è un sonoro no.

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.