Colapesce Dimartino Ornella Vanoni

Recensione del nuovo singolo del duo siciliano in compagnia di Ornella Vanoni

‘Musica leggerissima’ (ne abbiamo parlato qui) è stata, fenomeno Maneskin post Eurovision escluso, il vero e proprio tormentone e brano iconico dello scorso Sanremo. A cantarlo sono stati Colapesce e Dimartino, due artisti fuori dalle logiche del mercato e del tempo, e forse proprio per questo mai come ora, inseriti in un contesto musicale che sembra aver ormai perso ogni dimensione temporale e di genere, perfetti per rappresentare quella nuova spinta di cantautori originali e continuamente in bilico tra il richiamo al passato e lo stretto legame con il presente. Toy boy è il titolo del nuovissimo singolo del duo siciliano che vede al suo interno la straordinaria partecipazione di Ornella Vanoni, icona vivente del panorama musicale italiano che di recente è tornata anche con un ottimo album di inediti dal titolo Unica (qui la nostra recensione).

Colapesce e Dimartino, che rimangono comunque sull’onda del successo ottenuto con ‘Musica leggerissima’, tentano dunque di giocarsi la carta estiva e per farlo scelgono di legarsi a una grande interprete, amatissima anche dal “nuovo” pubblico. Toy boy viene inserita nella versione digitale dell’album I mortali² (42Records/Numero Uno/Sony Music Italy), riedizione dell’album congiunto in cui i due artisti hanno scelto di unire le forze per proporre al pubblico la loro visione della musica e del mondo di oggi.

‘Toy boy’ è un brano d’atmosfera, in cui la bossa nova a cui si ispira si lega a un testo ironico e leggero al punto giusto, in cui i due artisti più che duettare con Ornella Vanoni, scelgono di giocarci. Le atmosfere che il brano richiama sono inedite per Colapesce e Dimartino, ma non per la Vanoni, che in passato ha già sperimentato numerose volte allargandosi verso il mondo latino americano. Bellissimo è il video che si lega al brano, girato dal famoso regista Luca Guadagnino, una serie di primi piani e piani americani, tra incroci di sguardi e luci soffuse, che sintetizzano al meglio il mood cercato dagli artisti con questo pezzo.

Dopo Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti e la loro Mille, ecco in risposta un nuovo ed inedito trio che punta sull’estate e sulle sue atmosfere. Colapesce e Dimartino dimostrano di avere ancora tante cartucce da sparare e soprattutto che il successo di Musica leggerissima non deve essere visto come un caso isolato, ma come la punta di diamante commerciale all’interno di un progetto musicale vivace e pieno di sfumature diverse. Il duo riesce a riproporsi in una maniera convincente, tornando con un  un brano che sa d’estate senza scimmiottare per forza altri tormentoni.

Acquista qui il brano |

Toy boy | Audio

Toy boy | Testo

Toy Boy, Toy Boy
Toy Boy, Toy Boy
Andate via
Ma come vi è venuto in mente?
È tardi, è tardi, è tardi, è tardi, è tardi,
per me, sirena tra la gente

Portaci a bere in fondo al mare
organizziamo un carnevale
faremo quello che tu vuoi

Saremo i tuoi
Toy boy, Toy Boy
Toy boy, Toy Boy

Ma quale toy
ma quali boy
l’amor, su, si è spento ormai

Resta con noi
(eh sì, già, resto con voi)
c’è un aliscafo che ci aspetta
E allora mi preparo in fretta
abbiamo già i biglietti in tasca
io tiro su qualche cosetta
non serve a niente, lascia stare
Vedrai, vedrai, vedrai
Faremo il bagno tutti nudi
a Filicudi ed Alicudi
Faremo quel che tu vuoi
(ma non voglio niente io da voi)

Saremo i tuoi
Toy boy, Toy Boy
(ma è una fissa, è una fissa, una malattia)
Toy boy, Toy Boy

Il mio fuoco si è spento
non è più un argomento
a me dovevano capitare questi due
Tra una cachaça e una lambada
ognuno sceglie la sua strada
Io per esempio torno a casa
voi fate quello che volete

Ti prego, spegni questa sete
Saremo i tuoi
Toy boy
Toy Boy

Ma provate a ritornare
qualche cosa magari si può fare

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

By Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.