martedì, Luglio 16, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Zucchero a sorpresa a San Siro con i Coldplay: e lo stadio cantò “Diamante”

Il giusto tributo alle grandi canzoni che tutti conoscono

Nella doppia tappa milanese del tour internazionale dei Coldplay c’è stato spazio anche per Zucchero che a San Siro non era certo atteso come ospite del concerto ma era presente per godersi il live da spettatore e salutare Chris Martin e soci con cui anni fa era nata una bella amicizia in sala di registrazione a Los Angeles. La sorpresa, invece, è stato l’invito del leader del gruppo a salire sul palco e ad intonare due brani propri.

Con l’accompagnamento al piano di Chirs Martin, lo Sugar ha suonato la sua celebre “Diamante” (a cui qui abbiamo dedicato un approfondimento sul testo) mentre, invece, in solitaria ha avuto spazio su “Hey man”. Una doppia esibizione che lo stadio milanese ha accolto con grandissimo entusiasmo rendendo il giusto tributo ad uno degli artisti italiani più apprezzati al mondo.

Un fuori programma, dunque, apprezzatissimo dal pubblico che, in un  grande concerto dal respiro internazionale, ha potuto assaporare anche un po’ di quella grande musica italiana apprezzata in tutto il mondo. Un regalo che i Coldplay hanno fatto al proprio pubblico ricordando che, talvolta, per ascoltare grandi canzoni non occorre per forza guardare all’estero. Ciò che, però, maggiormente ha impressionato è stato vedere uno Stadio gremito come San Siro intonare in un coro unanime insieme a Zucchero una canzone immortale come “Diamante”. Una canzone che, seppur tra le più apprezzate del repertorio del bluesman, non è di certo il brano manifesto della sua carriera. Eppure, malgrado questo, 60 mila persone hanno accompagnato l’esibizione con le loro voci. Un accompagnamento che sa di riconoscimento per un grande artista ed una grande canzone.

La canzone |

Pubblicata nel 1990 all’interno dell’album “Oro, incenso e birra”“Diamante” è una delle canzoni più apprezzata del vasto repertorio musicale di Zucchero. Il titolo della canzone si deve al nome della nonna del bluesman reggiano a cui il brano è dedicato. Lo stesso Sugar insieme a Mino Vergnaghi e Matteo Saggese hanno composto le musiche. Il testo della canzone, invece, venne richiesto da Zucchero a Francesco De Gregori apprezzandone le modalità autoriali e pensando di essere emotivamente troppo coinvolto per riuscire da solo a scrivere qualcosa di credibile.

“Diamante” tratteggia le atmosfere del dopoguerra italiano nel paesaggio della Pianura Padana. Nel corso del testo si cita ‘l’odore dei granai’ piuttosto che i nevai prossimi allo scioglimento nella primavera che si apre. Molti altri sono i riferimenti alla vita contadina mentre si narra la fine della guerra e l’inizio di una vita di rinascita il cui motto è “moltiplicare la nostra voce” mentre si vedono “passare in pace soldati e spose”.

Nel corso degli anni molti altri artisti hanno ricantato “Diamante” in differenti versioni. Lo stesso Francesco De Gregori ne ha realizzato una versione propria nel 2006 per l’album “Tra un manifesto e lo specchio”. A reinterpretare la canzone, però, ci sono state anche Anna Oxa, Mia Martini, Gianna Nannini e Tiziana Rivale tra gli altri.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.