lunedì, Maggio 27, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Certificazioni FIMI, settimana 4 del 2023: Tananai fa il bis di disco d’oro

Quali sono i brani e gli album certificati nell’ultima settima dalla FIMI e quanto hanno venduto gli artisti nella loro carriera? Scopriamolo:

ALBUM:

Questa settimana tra i dischi risultano essere stati certificati dalla F.I.M.I. (Federazione Industria Musicale Italiana) per il numero di copie vendute c’è il disco d’oro per Tananai con il suo primo progetto discografico intitolato Rave, eclissi che oggi certifica le 25.000 copie vendute. Disco d’oro attribuito anche ad Alex per l’EP d’esordio Non siamo soli (qui la nostra analisi) oltre che a Icy Subzero, che certifica Sottozero.

Il triplo disco di platino per le 150.000 copie vendute viene attribuito sia a Marco Mengoni con il suo progetto intitolato Materia (di cui qui la nostra recensione) che ad Irama per il suo ultimo album Il giorno in cui ho smesso di pensare.

Tananai

SINGOLI:

Tra i singoli digitali italiani certificati da FIMI per il numero di copie vendute, questa settimana ad aprire le danze sono i dischi d’oro per le 50.000 copie ottenute da Luchè e Shiva dalla loro Purosangue e da Marracash con Cliffhanger oltre che da Ultimo con la sua ultima Ti va di stare bene. Il disco d’oro, però, viene attribuito anche ad Ambra Angiolini sulla sua storica T’appartengo e al terzetto formato da Guè, Anna e Sfera Ebbasta per il singolo Cookies ‘n cream.

Disco di platino per le oltre 100.000 copie vendute per Shiva con le sue hit intitolate Take 4 e Non lo sai. Il disco di platino arriva anche per le copie vendute da Tananai per la sua ballad invernale Abissale oltre che dalla coppia estiva di Carl Brave e Noemi su Hula-Hoop. Chiude la giornata il quarto disco di platino per le 400.000 copie del singolo di successo Paraocchi del solito Blanco.

Vendite in carriera |

Quanto hanno venduto nella loro carriera gli artisti premiati? Ecco l’aggiornamento ad oggi

  • SFERA EBBASTA (2016-2023): 9.585.000 copie [8.785.000 copie singoli + 800.000 copie album]
  • MARRACASH  (2012-2023): 6.030.000 copie [5.205.000 copie singoli + 825.000 copie album]
  • GUE’ (2009-2023): 5.835.000 copie [4.715.000 copie singoli + 1.120.000 copie album]
  • BLANCO (2021-2023): 4.945.000 copie [4.645.000 copie singoli + 300.000 copie album]
  • ULTIMO (2018-2023): 3.880.000 copie [3.080.000 copie singoli + 800.000 copie album]
  • MARCO MENGONI (2009-2023): 3.630.000 copie [2.350.000 copie singoli + 1.280.000 copie album]
  • IRAMA (2018-2023): 2.985.000 copie [2.585.000 copie singoli + 400.000 copie album]
  • CARL BRAVE (2017-2023): 2.660.000 copie [2.360.000 copie singoli + 300.000 copie album]
  • SHIVA (2019-2023): 2.005.000 copie [1.880.000 copie singoli + 125.000 copie album]
  • LUCHE’ (2017-2023): 1.635.000 copie [1.435.000 copie singoli + 200.000 copie album]
  • NOEMI (2009-2023): 1.050.000 copie [790.000 copie singoli + 260.000 copie album]
  • TANANAI (2022-2023): 1.025.000 copie [1.000.000 copie singoli + 25.000 copie album]
  • ANNA (2019-2023): 435.000 copie [410.000 copie singoli + 25.000 copie album]
  • ALEX (2022-2023): 75.000 copie [50.000 copie singoli + 25.000 copie album]
  • AMBRA ANGIOLINI (2009-2023): 50.000 copie [50.000 copie singoli]
  • ICY SUBZERO (-2023): copie [copie singoli + copie album]
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.