“Dj di M****”, party in spiaggia per Lo Stato Sociale, Arisa e Myss Keta – RECENSIONE

Il collettivo emiliano torna in radio con un brano ironico e a tratti accattivante, dal sapore reggae

Una vita in vacanza quella de Lo Stato Sociale, che prosegue a pieno ritmo anche in estate con il nuovo singolo Dj di M****, impreziosito dalla doppia collaborazione con Arisa e Miss Keta. Un terzetto sulla carta improbabile che, ascolto dopo ascolto, convince e si impone come tra i pezzi più irriverenti e innovativi della stagione, sia per quanto concerne il testo che per le sonorità. Co-prodotto da Fabio Gargiulo e Congorock, il brano racconta un’ipotetica storia d’amore stroncata sul nascere, che si interrompe proprio come usa fare un DJ con la nostra canzone preferita. Disillusione e umorismo, questi gli ingredienti per un pezzo che, con tutta probabilità, non diventerà un tormentone, ma si lascia ascoltare con piacere.

Una canzone ben strutturata, cantata a quattro voci così distribuite: Lodo Guenzi e Francesco Draicchio de Lo Stato Sociale appaiono nelle strofe, l’inciso è tutto di Arisa (meno convincente rispetto alla sua Tam tam), mentre l’introduzione e lo special sono affidati all’irriverenza della rapper Miss Keta. Un mix equilibrato che, fortunatamente, non sfocia nel cosiddetto “effetto-cozzaglia”.

“Dj di M****” punta tutto sull’originalità, un brano che non sarebbe potuto uscire né in primavera, né in autunno, né tantomeno in inverno e che, di conseguenza, funzionerà per gran parte dell’estate. Certo, l’indie ormai è soltanto un lontano ricordo, come una cartolina delle vacanze a Santorni post maturità, ma l’esperienza insegna che per andare avanti, sia in musica che nella vita, è necessario grande spirito di adattamento.

Dj di M**** | Video

Dj di M**** | Testo

Quando ti rivestirai
sarà una crisi mondiale
un lutto nazionale
lo sciopero dei tabaccai
e scusami se esagero
quando ti rivestirai
sarà una guerra stellare
una tempesta solare
la sveglia il lunedì alle sei
e scusami se esagero
il mondo è un porta chiavi
che si gira da distesi
qualcuno ci ha rapiti
di noi restano solo i vestiti

La nostra vita in due
è un party in spiaggia
rovinato dall’alba
la canzone perfetta
ma nessuno come si balla
è la storia infinita
scritta sulla sabbia
la canzone perfetta interrotta
da un DJ di merda

Aspetta non andare via
potremo fare un bambino
l’amore in giardino
tiriamo in mezzo la polizia
e scusami se esagero
quando ti rivestirai
allerta caldo globale
un’altra era glaciale
una catastrofe in diretta RAI
e scusami se esagero
il mondo è un porta chiavi
che si compra dai cinesi
il futuro ci ha traditi
non ci restano nemmeno i vestiti

La nostra vita in due
è un party in spiaggia
rovinato dall’alba
la canzone perfetta
ma nessuno come si balla
è la storia infinita
scritta sulla sabbia
la canzone perfetta
interrotta da un DJ di merda

Prederesti una vodka
al Carrefour qui sotto
ho la tonica in frigo
murata di ghiaccio
sto provando a distrarmi
non ci sto pensando
ma che problema ha lo zio che sta mixando?

La nostra vita in due
è un party in spiaggia
rovinato dall’alba
la canzone perfetta
ma nessuno come si balla
è la storia infinita
scritta sulla sabbia
la canzone perfetta
interrotta da un DJ di merda

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.