Il cantautore di Sassuolo propone una canzone dal contenuto puro con uno stile semplice ed essenziale

Niente botta sonora ma tanta voglia di mettere al centro il peso di ogni frase nella nuova canzone di Nek intitolata Perdonare”. A circa 7 mesi di distanza da “Cosa ci ha fatto l’amore” e a 11 mesi dall’uscita del suo ultimo album “Il mio gioco preferito parte prima” l’artista regala un brano che cerca l’essenziale, nel contenuto e nello stile.

“Perdonare” è una canzone di speranza che tratta il tema del perdono come elemento chiave dell’amore. Si cantano con sensibilità le difficoltà della vita, dalla consapevolezza dei nostri errori al nostro essere imperfetti fino all’idea di non essere all’altezza di qualcuno o qualcosa. Ci si fa cullare però dalla convinzione di porre rimedio a quello che fino ad oggi non è andato bene. Una linea di profonda speranza ci suggerisce che è possibile ricominciare, perdonando noi stessi e gli altri.

Dal punto di vista stilistico “Perdonare” non è contraddistinta dalla forza ritmica, elettronica e dalla contaminazione sonora che Filippo ha tanto ben espresso negli ultimi anni. Già nella prima parte del suo ultimo lavoro discografico si era intravista una strada che sembrava portare alla ricerca di essenzialità nei suoni. Con le dovute differenze la nuova canzone sembra mettersi sullo stesso piano di alcuni pezzi del passato rispetto a quelli contenuti negli album Unici e “Prima di parlare”.

“Perdonare” non ti fa battere il piede per tenere il tempo mentre sei seduto sul divano ma ti accarezza l’anima sfruttando sia una voce calda e sicura nelle strofe sia tutto l’effetto melodico dell’inciso. Filippo, infatti, si propone in una veste particolarmente melodica giocando anche questa volta con le seconde voci e lasciando che il brano si concluda accompagnato dalla sola parte strumentale per gli ultimi 40 secondi. Una scelta originale (la canzone dura quasi 4 minuti, ed è tanto rispetto a quello a cui siamo abituati) che consente all’ascoltatore di abbandonare i propri pensieri sulle ali di una melodia che è lì, a disposizione di chi voglia farsi trascinare ancora per un po’.

In conclusione “Perdonare” è un singolo costruito su un livello di consapevolezza che da Nek ti aspetti. Diverse le sfumature che ricordano il passato e che di certo saranno particolarmente apprezzate dalle persone che lo seguono da più tempo. Nek si muove su un terreno musicale che conosce molto bene, ascoltare per credere.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

By Riccardo Castiglioni

Conduttore radiofonico e presentatore di eventi. Terminato il liceo classico, sto al momento frequentando la facoltà di giurisprudenza all’università; il fortissimo interesse per il mondo della comunicazione mi ha portato ad entrare in un primo momento a contatto con il mondo delle presentazioni e, in un secondo, con quello radiofonico; realtà della comunicazione che si intreccia e va di pari passo con la passione per la musica, centro di molti miei discorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.